Melucci: “Occorre accelerare sulle risorse finanziarie per i Giochi del Mediterraneo”

 

Il sindaco di Taranto ricorda che altre manifestazioni sportive hanno già ricevuto dal Governo centrale le necessarie attenzioni economiche
pubblicato il 29 Giugno 2020, 14:55
52 secs
È senz’altro utile azionare importanti leve di governo e momenti di partecipazione nei vari comuni pugliesi coinvolti nell’organizzazione dei XX Giochi del Mediterraneo – Taranto 2026, come sembra stia avvenendo in questi giorni, almeno nelle intenzioni.
Ma perché il percorso sia sinergico e quindi efficace, soprattutto trasparente, sganciato da logiche politiche ed ordinato nella cornice del redigendo masterplan della manifestazione, tutte le Istituzioni devono aver cura di svolgerlo all’interno di una interlocuzione formale con il costituito Comitato Mediterraneo, incaricato di ogni aspetto dell’organizzazione da parte dell’International Committee of the Mediterranean Games.
In questo senso, confidiamo nel ruolo decisivo che potrebbe giocare il Sottosegretario Mario Turco nell’assicurare in fretta le annunciate fondamentali risorse dello Stato per l’evento. Alla stregua di quello che il Governo ha già speditamente compiuto per le Olimpiadi invernali di Milano-Cortina 2026 e persino per le Atp Finals di tennis di Torino a partire dal 2021. Insomma, occorre lo stesso metro e la stessa attenzione per i grandi eventi del Mezzogiorno. Insieme ai responsabili dei dicasteri romani e alla struttura tecnica della Regione Puglia vigiliamo perché altre pur positive attività non distraggano in questo momento da questo essenziale risultato.
Per meglio raccordare questi argomenti e tutti gli obiettivi con i soggetti pubblici coinvolti, con il Presidente Michele Emiliano convocheremo per il prossimo 8 luglio la prima seduta dell’Assemblea dei Soci e del Consiglio Direttivo del nostro Comitato Mediterraneo.
Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Un Commento a: Melucci: “Occorre accelerare sulle risorse finanziarie per i Giochi del Mediterraneo”

  1. Fra

    Giugno 29th, 2020

    Secondo me vi siete spinti oltre ,Taranto è destinata allo scarico spazzatura d’Italia ,all’inquinamento della raffineria e dell’ex Ilva ,allo scarico immigrati clandestini ,allo sbarco di navi da crociera in stato di quarantena ,alla partenza di shuttle ,alla privazione di tutto ,ma non avrà mai i requisiti per affrontare grandi manifestazioni o biglietti da visita favorevoli per capitale di coltura (forse), la cultura era quella di un tempo ,quella che ci ha reso i veri protagonisti ,adesso sembriamo bacucchi che aspettano la manna dal cielo . Il presidente Turco si è già espresso in qualche articolo precedente ,Lecce o Brindisi sosterranno parte dei giochi qualora i nostri progetti verranno a meno “purtroppo “ però ringrazio il sindaco per una buona speranza di riuscire a rivalutare la nostra città ,anni fa bella così bella e invitante anche senza treni aeroporto e autostrada . Siete troppo accaniti a trovare gli spacciatori e non bloccare gli incivili e gli sporcaccioni ,saremmo una città migliore. Tanto per dirne una in città come a Milano o Roma lo spaccio è superiore al nostro persino in pieno centro ,però crescono e diventano sempre più appetitose come mai ? Chi è il problema lo spacciatore o lo sporcaccione ? To be or not to ne,This the problem ..,la prostituzione e l’uso di sostanze stupefacenti in Olanda producono tanti tulipani ,a noi le privazioni fanno crescere i papaveri e la camomilla ,pensateci un po’ !!!

    Rispondi

Commenta

  • (non verrà pubblicata)