Dipendenti comunali, la CISL: «Aumento ore un contentino»

 

pubblicato il 27 Giugno 2020, 18:12
2 mins

«In riferimento all’aumento delle ore a tutto il personale part time del Comune di Taranto, apprendiamo da nota stampa dell’ass.re alle RR.UU. Castronovi, che “È un’esigenza dell’amministrazione che si concilia con le legittime aspettative dei lavoratori a ottenere un impiego full time”. Ma di fatto, con la delibera di Giunta, approvano solo un aumento delle ore, rimanendo di fatto part time, ed elargendo così un “contentino” ai dipendenti, dopo tante peripezie».

Così in una nota il presidente della CISL FP Taranto-Brindisi Claudio Capobianco.

«E’chiaro – prosegue – che questa Organizzazione Sindacale non condivide la delibera di G.C., dopo aver prodotto diverse richieste ufficiali (si allegano) compresa la circolare del Ministro P.I. (si allega), rimarcando, che le SS.UU. della Corte di Cassazione, con sentenza 27440 del 20 nov. 2017, hanno affermato il diritto di precedenza alla trasformazione dei rapporti di lavoro parttime in tempo pieno in caso di nuove assunzioni da parte dell’ente datore di lavoro di personale a tempo pieno, Ci congratuliamo con l’Assessore RR.UU. che, secondo il nostro pensiero, si è, sicuramente, battuto contro coloro che non avevano recepito le norme vigenti sulla materia qui afferita promuovendo concorsi ed assunzioni (forse illegittimi?) dimenticandosi di queste lavoratrici e lavoratori che hanno il diritto di prelazione nel passare ad un contratto full time. Il nostro dovere è quello di garantire i diritti delle lavoratrici ed dei lavoratori, ma anche e soprattutto nostro DIRITTO/DOVERE incalzare l’Amministrazione nel porre all’attenzione documentazione che possa non farVi incorrere in atti illegittimi? ANCHE IN MANIERA FASTIDIOSA, QUASI AL LIMITE DELLO “STALKING”, CONTINUEREMO A DIFENDERE I DIRITTI DEI LAVORATORI»

«Oggi questo risultato non ci soddisfa per niente e continueremo nella nostra azione sindacale in favore dei dipendenti aventi diritto dove con questo atto avete pensato (secondo il nostro parere) di accontentarli e zittirli. Pertanto invitiamo i destinatari in indirizzo a rivedere il proprio atto d’indirizzo e riformularlo con la richiesta di modifica di orario in full time, al contrario saremo costretti a far verificare dai i nostri uffici legali tutti gli atti prodotti dall’Amministrazione».

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)