Bonifica Mar Piccolo, parte fase negoziazione

 

Partenariato per l’innovazione: le ATI avanzeranno le loro proposte in remoto il commissario Corbelli e la commissione giudicatrice
pubblicato il 26 Giugno 2020, 12:23
7 mins

Ancora un passo in avanti nel lungo iter burocratico in merito al progetto per la bonifica del I seno del Mar Piccolo di Taranto.

Riprenderà infatti lunedì 29 giugno, alle 10,30 la fase di negoziazione prevista dalla gara del Partenariato per l’innovazione, prevista dal bando per l’affidamento della progettazione definitiva ed esecutiva e della realizzazione degli interventi di risanamento ambientale e messa in sicurezza dei sedimenti nelle aree prioritarie del Mar Piccolo di Taranto seno I mediante dimostrazione tecnologica“.

Come si ricorderà la procedura intenazionale è stata avviata nel giugno del 2018. L’importo complessivo dell’appalto presunto è pari ad € 32.276.250,00.

Si tratta del primo appuntamento della fase 2, quella relativa alla negoziazione, si svolgerà in collegamento dalla sala riunioni della sede operativa del Commissario Straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto, c/o Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale – a Caserta.

La fase di negoziazione sarebbe dovuta partire lo scorso marzo, ma vista la dichiarazione dello stato di emergenza deliberata dal Consiglio dei Ministri nella seduta del 31 gennaio 2020, e dei conseguenti provvedimenti normativi ed emergenziali adottati dalle competenti autorità, la struttura commissariale espleterà l’incontro con i concorrenti ammessi alla Fase 2 della gara con collegamento da remoto nel rispetto delle disposizioni e dei principi di trasparenza, semplificazione ed efficacia delle procedure amministrative e di gara, richiamati dall’art. 58 d. lgs. cit. (vista anche la delibera ANAC n. 312 del 9 aprile 2020). Per le modalità di svolgimento degli incontri collettivi ed individuali sono anche state stilate delle Linee Guida, un documento composto di n. 8 articoli, partecipato ai concorrenti e approvato con decreto commissariale n.106 del 03.06.2020.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2020/03/17/bonifica-mar-piccolo-ecco-la-graduatoria-delle-aziende-in-gara/)

Nove i soggetti con i requisiti richiesti dal bando di gara internazionale che superarono la fase di prequalifica e furono ammessi a partecipare alla fase successiva che prevede la realizzazione della dimostrazione tecnologica innovativa“.

Furono poi in ottopresentare entro il termine previsto del 22.02.2019l’offerta tecnico-organizzativa ed economica degli interventi a farsi.

I concorrenti dei Raggruppamenti Temporanei di Imprese – RTI – deputati alla negoziazione e gli esperti dagli stessi indicati incontreranno adesso il Commissario Straordinario Vera Corbelli e la commissione giudicatrice per presentare, in modo sintetico, le proposte tecniche ed organizzative e le dimostrazioni tecnologiche proposte. 

 La procedura sarà aggiudicata con il criterio dell’offerta economicamente più̀ vantaggiosa, ai sensi dell’art. 95 del D.Lgs. n. 50/2016.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2020/02/29/2bonifica-mar-piccolo-conclusa-valutazione-delle-offerte/)

Eccolo la graduatoria di ammissione delle varie A.T.I. alla fase di negoziazione

Ripubblichiamo (dopo averlo fatto lo scorso 17 marzo) pertanto la graduatoria di ammissione alla negoziazione così come riportata nel verbale della commissione giudicatrice del 28/02/2020:

1) costituenda ATI con mandataria Stone società cooperativa a.r.l. – Punteggio 88,50;

(Stone Marine Engineering soc. coop., Zeta s.r.l., Lavori Marittimi e Dragaggi s.r.l., Semataf s.r.l., Consorzio Stabile Medil a r.l., Hmr Ambiente s.r.l., Ing. Adriano Ostuni, Owac Engeneering Company s.r.l., Diemme Soil Washing s.r.l.)

2)costituenda ATI con mandataria Consorzio Stabile ECIT – Punteggio 76,53;

(Consorzio Stabile Ecit, Net Con s.r.l., Carbotti Giuseppe, Cavecom s.r.l., Apulia s.r.l., ITL Consultant Costruzioni s.r.l., Studio Majone Ingegneri Associati)

3) costituenda ATI con mandataria Società italiana dragaggi s.p.a. – Punteggio 76,53;

(Società italiana dragaggi, Consorzio Stabile Infratech, Dec Deme Enviromental Contractors, Impresa Del Fiume, Finalca Ingegneria s.r.l., ing. Luigi Severini, Perimetri s.r.l., dott. Nicola Fedel, dott. Pasquale Bondanes, ing. Alessandro Severini)

4) costituenda ATI con mandataria Consorzio Nazionale Cooperativa di Produzione e lavoro “Ciro Menotti – Punteggio 68,17; 

(Consorzio Nazionale Cooperative di produzione e lavoro “Ciro Menotti” s.c.p.a., C.I.S.A. s.p.a., Ambienthesis s.p.a., Herambiente s.p.a., Nautilus s.r.l., Ferrari ing. Ferruccio s.r.l., Tecnologia & Ambiente s.r.l., Studio Romanazzi/Boscia e Associati s.r.l., Engeo S.c.a.r.l., ing. Gianluca Intini, ing. Federico Cangialosi, dott. Vito Specchio, dott. Michele Cursio, Mast s.r.l.)

5) costituenda ATI con mandataria Intercantieri Vittadello s.p.a. – Punteggio 64,34;

(Intercantieri Vitadello s.p.a., TB Teseco Bonifiche s.r.l., Quadrato Divisione Industria s.r.l., Golder Associates s.r.l., Acquatecno s.r.l., Progevi s.r.l.)

6) costituenda ATI con mandataria RCM Costruzioni srl – Punteggio 59,01;

(R.C.M. Costruzioni s.r.l., Bonifico Group s.r.l., S.J.S. Engineering s.r.l., Ambiente s.p.a.)

7) costituenda ATI con mandataria Decomar S.p.a. – Punteggio 57,53;

(Decomar s.p.a., Eurobuilding s.p.a., General smontaggi s.p.a., Technital s.p.a.)

Ci vorrà dunque ancora molto tempo per arrivare ad una bonifica reale e totale del Mar Piccolo, com’è normale che sia per un intervento così complesso. Percorso che continueremo a seguire e sul quale continueremo ad informare. Nella speranza che tutto si svolga nei tempi previsti. E che si possa un domani finalmente voltare pagina senza per dimenticare una delle pagini più tristi dell’inquinamento ambientale del nostro territorio. Che rischia di restare ancora una volta senza colpevoli.

(leggi l’articolo sull’udienza del processo ‘Ambiente Svenduto’ in merito all’inquinamento del Mar Piccolo https://www.corriereditaranto.it/2020/02/24/ambiente-svenduto-le-verita-taciute-sul-mar-piccolo/)

Condividi:
Share
Gianmario Leone, nato a Taranto il 2/1/1981, laureato in Filosofia, docente di Storia e Filosofia, per 8 anni opinionista del quotidiano "TarantoOggi" nel settore, ambiente, politica, economia, cultura e sport, collaboratore e referente per la Puglia dal 2012 de "Il Manifesto" e del sito "Siderweb", collaboratore dal 2011 al 2015 del sito di informazione ambientale www.inchiostroverde.it. Ha collaborato nel corso degli anni anche con altre testate on line o periodici cartacei come 'Nota Bene' e 'LiberaMente' ed è un'opinionista di "Radio Onda Rossa" e "Radio Onda d'urto". Collabora con Radio Popolare Salento. Dal 2008 al 2012 ha lavorato per l'agenzia di stampa "Italiamedia". Ha contribuito alla realizzazione del lungometraggio 'Buongiorno Taranto' e al docufilm 'The italian dust'. Nel dicembre 2011 ha ottenuto il “Riconoscimento S.o.s. Taranto Chiama”, "per il suo impegno giornaliero d’indagine e approfondimento sui temi ambientali che riguardano la città". Nel febbraio del 2014 invece ha ottenuto il premio dei lettori nel "Premio Michele Frascaro, dedicato al giornalismo d’inchiesta", indetto dalle Manifatture Knos e patrocinato dall’Ordine Nazionale e Regionale dei Giornalisti , attribuito in base al voto on line, per la sua inchiesta sul progetto “Tempa Rossa” (Eni), che racchiudeva gli articoli scritti tra il 2011 e il 2012.

Commenta

  • (non verrà pubblicata)