Efficientamento energetico, approvati progetti Carosino e San Marzano

 

Con 1 milione e 205 mila euro per la Scuola Aldo Moro e 655 mila euro per la Casa comunale
pubblicato il 18 Giugno 2020, 18:22
2 mins

Con un provvedimento adottato martedì 16 giugno, dalla Dirigente della Sezione “Infrastrutture Energetiche e Digitali” della Regione Puglia, Ing. Carmela Iadaresta, è stato disposto lo scorrimento della graduatoria riguardante l’Avviso Pubblico del 2017 finalizzato a finanziare gli interventi di efficientamento energetico degli edifici di proprietà delle Pubbliche Amministrazioni pugliesi, in modo da ridurre sensibilmente i consumi energetici attraverso soluzioni tecnologicamente innovative.

L’Avviso aveva una dotazione iniziale di circa 157 milioni di euro, con una riserva di 30 milioni per le ASL e le Aziende Ospedaliere Universitarie e di 10 milioni per le Amministrazioni Statali.

Nel dicembre 2019 sono stati ammessi a finanziamento i primi 102 interventi.

“Come da noi già annunciato, a febbraio scorso la Giunta regionale ha destinato ulteriori risorse, derivanti dal Piano del Patto per la Puglia, che hanno consentito lo scorrimento della graduatoria – afferma l’assessore regionale allo Sviluppo economico Mino Borracino -. Ora altri Comuni avranno i fondi a disposizione per la realizzazione dei progetti”.

In particolare sono stati ammessi a finanziamento per la provincia di Taranto i progetti presentati dai Comuni di Carosino che con 1 milione e 205 mila euro potrà effecientare la Scuola Aldo Moro e il Comune di San Marzano di San Giuseppe, 655 mila euro per la Casa comunale.

“Sono estremamente soddisfatto per il grande lavoro che stiamo facendo su un tema così strategico per il futuro come quello del contenimento dei consumi energetici. La Puglia si conferma punto di riferimento, per l’intero Paese, per l’utilizzo delle nuove tecnologie e dell’innovazione come leva per ridurre progressivamente la dipendenza energetica dalle fonti fossili, dando così un sensibile contributo alla tutela dell’ambiente e alla diffusione delle fonti rinnovabili, in linea con tutte le linee strategiche europee in tema di sostenibilità ambientale, così come riconosciuto anche da ENEA (l’Ente pubblico di ricerca che opera nel settore energia) che ha evidenziato come la nostra sia la prima Regione in Italia in termini di investimenti nell’efficientamento energetico degli edifici pubblici” concluce l’assessore Mino Borraccino.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)