«Taranto città europea», sabato tavola rotonda virtuale

 

Enti locali e istituzioni culturali dialogano sul futuro della città.
pubblicato il 02 Giugno 2020, 18:01
4 mins

Si terrà sabato 6 giugno, alle ore 18.00 in diretta Facebook la tavola rotonda virtuale sul tema “Taranto, una città in Europa che resiste e deve risorgere“, organizzata da Polilaw.it in collaborazione con CNR-IRSA, Sede di TARANTO e Centro di Cultura per lo Sviluppo “G. Lazzati” di Taranto – Università Cattolica

«L’obiettivo di questa tavola rotonda – scrivono gli organizzatori – è quello di accendere un faro permanente di attenzione su Taranto, Città-simbolo del cammino di grande cambiamento che si deve percorrere, oggi al tempo del covid19 più di ieri.  Per questo primo appuntamento si vuole concentrare l’attenzione sullo sviluppo della Città di Taranto inteso in chiave ecosostenibile, così come già avviato dall’Amministrazione Comunale con il suo Progetto “Ecosistema Taranto”. Il Mare, in particolare, è sempre stato il fulcro della vita della Città e quindi gli interventi programmati vedono la partecipazione dei rappresentanti delle Istituzioni, degli Enti di Ricerca e delle Attività Produttive con la loro visione concentrata sul rilancio dell’economia e i suoi risvolti sociali, storici e culturali».

Il progetto “MeForPlanet – educare alla sostenibilità al tempo del Covid19: TARANTO, una città in Europa che resiste e deve risorgere”

Il progetto “MeForPlanet – educare alla sostenibilità al tempo del Covid19: TARANTO, una città in Europa che resiste e deve risorgere” con l’incontro del 6 giugno 2020 muove i suoi primi passi in terra jonica. Nel tempo si intende favorire l’organizzazione di un’iniziativa “MeForPlanet OBIETTIVO TARANTO” di partenariato pubblico/privato che possa vedere insieme protagonisti Enti Locali della Provincia di Taranto, la Regione Puglia, imprese ed associazioni disponibili in Italia a dare un concreto contributo di idee e di risorse per aiutare a risolvere i problemi di Taranto: l’obiettivo sarà quello di ampliare il gruppo di lavoro qualificandolo sempre più e di concentrare sulle possibili soluzioni energie, professionalità, esperienze ed anche investimenti economici.

Si potranno coinvolgere eventuali giovani particolarmente motivati che dimostreranno impegno sul tema specifico: le attività del progetto MeForPlanet attualmente in corso di svolgimento con modalità di smart working a causa del covid19 sono già indirizzate anche agli studenti del Corso di Diritto Urbanistico tenuto dall’avv. prof. Costantino Ruscigno, Facoltà di Ingegneria Edile-Architettura del Politecnico di Milano, a gruppi attivi di giovani del Movimento Federalista Europeo, oltre che ad associazioni, istituzioni ed operatori economici sensibili alla tematica proposta, operanti a Taranto ed in Italia.

Soggetti pubblici e privati possono manifestare interesse al progetto ed anche avanzare prime proposte “MeForPlanet OBIETTIVO TARANTO” (meglio se 4 cartelle A4 per sintetizzare  un’idea finalizzata ad attuare l’Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile sul territorio tarantino al tempo del covid19). Indicare i riferimenti di una persona responsabile inviando l’email a:

[email protected]

Il 6 giugno 2020 eventualmente potranno anche essere già presentati alcuni primi casi di studio.

Di seguito il parterre della tavola rotonda di sabato:

MODERATORI

Fernando Rubino (CNR – IRSA Taranto)

Costantino Ruscigno (Politecnico Milano)

INTERVENTI

Giovanni Fanelli (Responsabile di Sede CNR – IRSA Taranto)

Vincenzo Mercinelli (Consiglio Direttivo Centro di Cultura “G. Lazzati” Taranto)

Pierluigi Mantini (Politecnico Milano)

Fabrizio Manzulli (Urban Transition Center, Comune Taranto)

Sergio Prete (Presidente Autorità Portuale Taranto)

Michele Emiliano (Presidente Regione Puglia – da confermare)

Pasquale di Ponzio (ConfIndustria Taranto)

Cosimo Bisignano (LegaCoop Agroalimentare – ConfCommercio Taranto)

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)