“Voci della ripartenza”: monologhi per tredici attori

 

pubblicato il 01 Giugno 2020, 07:46
2 mins

Nasce a Taranto, su idea dell’assessorato alla cultura dell’amministrazione Melucci, “Voci della ripartenza”, un progetto teatrale che coinvolge 13 attori provenienti da diverse compagnie teatrali tarantine. Diretti dal regista Federico Passariello, i 13 attori sono stati distribuiti in 4 gruppi di lavoro che, nel rigoroso rispetto delle norme anti Covid-19 previste dal Governo, stanno registrando i loro monologhi in 4 luoghi culturali e storici particolarmente rappresentativi per la città: Palazzo Pantaleo, Teatro Comunale Fusco, Scalinata della Chiesa di San Domenico e Area Necropoli di Via Marche. I monologhi saranno poi assemblati in fase di montaggio e, attraverso i canali social, resi fruibili da tutti.

Questi gli attori coinvolti:Marina Lupo; Anna Cofano; Maria Pia Intini; Piero Buzzacchino; Angela De Bellis; Anna Colautti; Anna Passaro: Chicco Passaro; Mariangela Lincesso; Anna De Bartolomeo; Antonello Conte; Federico Passariello; Daniela Delle Grottaglie.

L’idea è quella di trasmettere, attraverso la testimonianza positiva da parte di alcuni artisti locali, la grande voglia di ripartire, il desiderio di raccontare. Un messaggio di speranza e di coraggio per affrontare il difficile momento della ripartenza. Brevi monologhi, poesie, racconti con il comune denominatore della fiducia, della speranza, dell’amore verso la nostra terra e dalla generosa e genuina volontà di rinascita e rinnovamento.

«Abbiamo voluto lanciare l’ennesimo segnale positivo – ha dichiarato l’assessore alla Cultura Fabiano Marti -, un segnale raccolto con grande entusiasmo sia dal regista che dagli attori che hanno immediatamente dato la loro adesione. Taranto continua a rispondere alla grande, il nostro compito di amministratori è quello di fare la domanda giusta».

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Un Commento a: “Voci della ripartenza”: monologhi per tredici attori

  1. Tina Greco

    Giugno 1st, 2020

    Come si faceva a partecipare e questo evento? Io sono un’attrice e faccio parte di una nota Compagnia teatrale di Taranto ma non ho avuto modo di accedere a questo progetto non sapendo a chi rivolgermi. E’ la solita pastetta fra i soliti noti? Mi sa purtroppo di si

    Rispondi

Commenta

  • (non verrà pubblicata)