CIS Taranto, convocato Tavolo Istituzionale. Con Conte?

 

Importante riunione in programma domani alle 16. Probabile anche una breve presenza del Presidente del Consiglio
pubblicato il 21 Maggio 2020, 17:35
53 secs

Il Tavolo Istituzionale per la valorizzazione dello sviluppo dell’area di Taranto (TIP), si terrà domani venerdì 22 maggio, alle ore 16, affronterà alcune tematiche del Contratto Istituzionale di Sviluppo (CIS).

Secondo alcune fonti, all’incontro potrebbe prendere parte, anche se per un breve momento, il premier Giuseppe Conte.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2020/05/11/2cis-taranto-tra-nuovi-progetti-e-stategie-politiche/)

Questo l’ordine del giorno: ricognizione degli interventi programmati e le relative criticità; inserimento CIS Taranto interventi finanziati a valere sulla delibera CIPE 10/2018 ovvero con la rimodulazione della copertura finanziaria di interventi di recupero e riqualificazione immobili del centro storico, nuovi interventi centro storico del Comune di Taranto, ammissione a finanziamento dell’intervento “Banca d’Italia per Corso di Laurea in Medicina“.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2020/05/08/cis-e-anvur-ok-a-medicina-nellex-banca-ditalia/)

Inoltre è previsto l’esame di nuove proposte di intervento pervenute al Tavolo.

In ragione dell’emergenza sanitaria legata al Covid-19, la partecipazione avverrà in modalità “conferenza audio-video”.

Invitati a partecipare al Tavolo i tecnici di Invitalia, dei ministeri dell’Ambiente, dei Beni Culturali, della Difesa, dei Trasporti, del ministero per il Sud, della Sanità, della Pubblica Istruzione, delle Politiche Agricole, delle Politiche e Coesione, la struttura commissariale per le Bonifiche, i sindacii dell’area SIN, il Comune di Taranto, la Provincia, la Regione Puglia, l’Autorità Portuale di Sistema del Mar Ionio, la Camera di Commercio di Taranto e di Ilva in Amministrazione Straordinaria.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2020/05/15/cis-grande-occasione-ma-serve-collaborazione/)

Condividi:
Share
Gianmario Leone, nato a Taranto il 2/1/1981, laureato in Filosofia, docente di Storia e Filosofia, per 8 anni opinionista del quotidiano "TarantoOggi" nel settore, ambiente, politica, economia, cultura e sport, collaboratore e referente per la Puglia dal 2012 de "Il Manifesto" e del sito "Siderweb", collaboratore dal 2011 al 2015 del sito di informazione ambientale www.inchiostroverde.it. Ha collaborato nel corso degli anni anche con altre testate on line o periodici cartacei come 'Nota Bene' e 'LiberaMente' ed è un'opinionista di "Radio Onda Rossa" e "Radio Onda d'urto". Collabora con Radio Popolare Salento. Dal 2008 al 2012 ha lavorato per l'agenzia di stampa "Italiamedia". Ha contribuito alla realizzazione del lungometraggio 'Buongiorno Taranto' e al docufilm 'The italian dust'. Nel dicembre 2011 ha ottenuto il “Riconoscimento S.o.s. Taranto Chiama”, "per il suo impegno giornaliero d’indagine e approfondimento sui temi ambientali che riguardano la città". Nel febbraio del 2014 invece ha ottenuto il premio dei lettori nel "Premio Michele Frascaro, dedicato al giornalismo d’inchiesta", indetto dalle Manifatture Knos e patrocinato dall’Ordine Nazionale e Regionale dei Giornalisti , attribuito in base al voto on line, per la sua inchiesta sul progetto “Tempa Rossa” (Eni), che racchiudeva gli articoli scritti tra il 2011 e il 2012.

Commenta

  • (non verrà pubblicata)