Volley: Taranto e la serie A/2, annuncio rinviato

 

Alcuni intoppi burocratici nel trasferimento del titolo sportivo hanno consigliato di procedere con circospezione. Nel progetto tecnico coinvolto l'allenatore Vincenzo Di Pinto.
pubblicato il 20 Maggio 2020, 09:35
3 mins

L’asse Castellana Grotte (sponda Materdomini)- Taranto resta caldo sul fronte della cessione del titolo sportivo di serie A/2 maschile da parte del club barese alla Prisma Volley della coppia Bongiovanni-Zelatore ma registra una frenata che potrebbe farne slittare l’annuncio ufficiale di una decina giorni. Problemi burocratici (legati anche ai vincoli dei tesserati della Materdomini) hanno suggerito di prendere tempo e di fare le cose con più calma e pazienza. Ci sarebbe da costituire una nuova società che abbia una nuova sede sociale, bisognerebbe indicare subito il campo di gara che dovrebbe essere il Palamazzola, “promesso” dall’assessore comunale allo sport Marti a Bongiovanni-Zelatore nel corso di un paio di incontri tenutisi la settimana scorsa, con l’amministrazione comunale di Taranto ben propensa ad innalzare il livello dello sport tarantino in vista dei Giochi del Mediterraneo del 2026.

Insomma un po’ di acqua sul fuoco dopo l’entusiasmo generato dalla notizia circolata in città, con un buona dose di forza propulsiva, anche perchè se ne è occupata la Gazzetta dello Sport.

Il tentativo della coppia Bongiovanni-Zelatore di ritornare nel volley, dopo due esperienze tutt’altro che positive nel mondo del calcio (dal luglio 2012 al Gennaio 2013 e dal luglio 2015 all’ottobre 2017), ha avuto dei precedenti, forse meno pubblicizzati di quello di questi giorni, negli scorsi anni: 2013 San Giustino (tentativo di acquisire titolo sportivo di A/2), 2018 Gioia del Colle (tentativo di acquisire titolo sportivo di A/2), 2019 Grottaglie (l’idea di prendere la società e tentare il ripescaggio in serie B).

Ora le percentuali di concretizzazione dell’operazione sono alte e probabilmente per gli appassionati di pallavolo di Taranto, che dal 1996 al 2002 e dal 2004 al 2010 hanno potuto lustrarsi gli occhi grazie al passaggio dalle nostre parti di autentici fuoriclasse di questo sport (Bernardi, Van de Goor, Cantagalli, Tofoli, Giba tra gli altri), si tratterà di un ritorno al passato poichè in questa operazione sarebbero stati coinvolti due personaggi chiave che hanno contribuito in passato ad ottenere dei grandi risultati (2 promozioni in A/2, i play off scudetto e la semifinale di Coppia Italia nel 2007, due salvezze nel 2001/2002 e nel 2007/2008), ossia l’allenatore Vincenzo Di Pinto ed il direttore sportivo Vito Primavera.

Infine, ricordiamo che, una volta superati gli intoppi burocratici di cui sopra, l’eventuale passaggio di titolo sportivo dovrà essere ratificato dalla Lega pallavolo di serie A, attraverso il suo Consiglio di Amministrazione.

*credit foto: studio fotografico Ingenito, Fabrizio D’Alessandro

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)