Ricettazione e riciclaggio: un ‘fermo’ a Ginosa

 

pubblicato il 15 Maggio 2020, 16:49
24 secs

Ieri notte i Carabinieri del Nucleo Operativo e Radiomobile di Castellaneta e della Stazione di Marina di Ginosa (Taranto) nel corso di un servizio finalizzato alla prevenzione e alla repressione delle attività criminali nel mondo rurale, hanno eseguito un fermo di indiziato di delitto nei confronti di un 32enne incensurato del posto ritenuto responsabile di ricettazione e riciclaggio.

I Carabinieri, impegnati in indagini connesse a furti di mezzi ed attrezzature agricole commessi in zona, sono intervenuti presso la casa rurale fermato in località “Terzo Dieci”, nel comune di Castellaneta, dove hanno rinvenuto due trattori agricoli, di cui uno in fase di ripunzonatura, due atomizzatori, due tagliaerba, due saldatrici, due compressori, dieci barattoli di fitofarmaci, un trapano e numerosi altri attrezzi agricoli risultati rubati ad aziende agricole ed agricoltori di Castellaneta e Ginosa.

I mezzi ed il materiale rinvenuto, del valore di circa 70 mia euro, sono in fase di restituzione ai legittimi proprietari. La persona fermata è stata associata alla Casa Circondariale di Taranto come disposto dall’Autorità Giudiziaria jonica.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)