Nuove donazioni di succo di melagrana agli ospedali

 

Emiliano: «vorrei ringraziare uno per uno tutti coloro che, attraverso il gesto spontaneo della donazione, stanno dando ulteriore forza al sistema Puglia». Bottigliette donate anche a Roma e a Milano, nonché in Città Vecchia a Taranto.
pubblicato il 17 Aprile 2020, 14:59
2 mins

Continua l’azione di Masseria Fruttirossi, azienda agritech di Castellaneta Marina, principale produttore italiano di melograno, a sostegno di chi è in prima linea a combattere il Coronavirus.

L’azienda sta donando il proprio prodotto di punta, puro succo di melagrana, a strutture sanitarie affinché possano distribuirlo ai medici, al personale sanitario e parasanitario, nonché ai pazienti.

Dopo una prima consegna all’ospedale Covid-19 “San Giuseppe Moscati” di Taranto, nei giorni scorsi le bottigliette di succo di melagrana sono state donate anche all’Ospedale Covid-19 “F. Miulli” di Acquaviva delle Fonti.

Appresa la notizia della donazione, Michele Emiliano, Presidente della Regione Puglia e Assessore alla Sanità, ha detto «vorrei ringraziare uno per uno tutti coloro che, attraverso il gesto spontaneo della donazione, stanno dando ulteriore forza al sistema Puglia che si batte contro il coronavirus».

Nel periodo pasquale, inoltre, Masseria Fruttirossi ha effettuato una importante donazione anche a favore della Basilica Cattedrale di San Cataldo di Taranto; il parroco Don Emanuele Ferro, portavoce della Curia Arcivescovile, ha poi provveduto a distribuire le bottigliette alle famiglie bisognose della Città Vecchia e agli indigenti che frequentano la mensa della Caritas in Vico Seminario.

L’impegno di Masseria Fruttirossi non si ferma in Puglia: un’altra importante consegna, infatti, è già stata realizzata a Roma e a Milano. Nella Capitale i succhi di melagrana sono stati donati direttamente al Policlinico “Agostino Gemelli”, il più grande ospedale di Roma, all’’Istituto nazionale per le malattie infettive “Lazzaro Spallanzani”, centro di eccellenza italiano del settore, e all’Azienda Ospedaliera “San Camillo-Forlanini”.

Nel capoluogo lombardo si è invece preferito consegnarli, in stretta collaborazione con l’Associazione Regionale dei Pugliesi a Milano, alla Croce Rossa Italiana che ha provveduto a smistare le 15.000 bottigliette di succo di melagrana alle strutture sanitarie milanesi.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)