Cesare Veronico, #iorestoacasa senza dimenticare il Medimex

 

pubblicato il 13 Aprile 2020, 20:00
4 secs

Cesare Veronico, direttore artistico del festival musicale Medimex, possiamo definirlo quasi un tarantino d’adozione tanto ha preso a cuore la nostra città facendola diventare per due anni consecutivi capitale della musica internazionale del sud Italia portando sulla rotonda del lungomare artisti del calibro di Kraftwerk, Placebo, Liam Gallagher e Patty Smith. Dal suo quartier generale di Bari trascorre le giornate ascoltando tanta musica e con un velo di amarezza pensa a quanto sarebbe stata accolta dal bel tempo la terza edizione tarantina (la decima in totale) del Medimex che era prevista proprio in questo periodo. La speranza di riproporla magari alle porte del solitamente tiepido autunno jonico non è ancora tramontata specie se ognuno di noi continuerà a restare a casa in questi giorni.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)