Buoni spesa, come ottenerli (VIDEO)

 

Varato anche il bando per gli esercenti che dovranno fornire i beni.
pubblicato il 02 Aprile 2020, 18:12
2 mins

Approvata dalla Giunta Comunale la Delibera n. 79/2020, che vara formalmente a Taranto il servizio di erogazione dei buoni spesa per le famiglie in difficoltà a causa dei riflessi dell’emergenza sanitaria da Covid-19, sostegno che come noto opera a valere sulle risorse straordinarie stanziate dalla Ordinanza n. 658/2020 della Protezione Civile nazionale. Il modulo di richiesta adottato è disponibilesul sito “www.comune.taranto.it” e ricade sotto la gestione della Direzione Servizi Sociali del Civico Ente, che si occuperà della rendicontazione, dei controlli e degli altri aspetti tipicamente amministrativi.

A partire dal 6 aprile 2020, il modulo debitamente compilato (clicca qui per scaricare) potrà essere inviato tramite email all’indirizzo [email protected], oppure consegnato a mano, dal lunedì al venerdì dalle 9 alle 12, negli uffici del Comando della Polizia Locale di via Acton, 77, dove sarà possibile anche ritirare i buoni spesa nei diversi tagli. Sempre da lunedì 6 aprile 2020, sarà anche visionabile sul sito internet del Comune di Taranto la lista degli esercizi commerciali che intendono aderire allo specifico avviso pubblico previsto dalla deliberazione.Avviato il servizio, sarà valutata la possibilità di allestire ulteriori punti di distribuzione dei buoni spesa all’interno delle sedi comunali.

Aperta la selezione degli esercizi che forniranno i beni

L’amministrazione Melucci ha lanciato la call pubblica per individuare un elenco di esercizi commerciali disponibili a fornire generi alimentari e di prima necessità ai destinatari dei buoni spesa.

Potranno partecipare alla procedura imprese individuali e società operanti a Taranto e in possesso dei requisiti definiti nella manifestazione d’interesse pubblicata questa mattina sul sito del Comune, scaricabile all’indirizzo (clicca qui).

I candidati dovranno impegnarsi, naturalmente, a fornire i beni e (non obbligatoriamente) a farlo al domicilio del beneficiario senza applicare alcun costo aggiuntivo.

Tutti gli interessati potranno partecipare inviando una PEC all’indirizzo [email protected] entro 48 ore dalla pubblicazione della call sul sito internet istituzionale dell’ente.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

6 Commenti a: Buoni spesa, come ottenerli (VIDEO)

  1. Amoroso Angela

    Aprile 3rd, 2020

    Buonasera, è da ieri che cerco disperatamente una guida per compilare correttamente il modulo per l’ottenimento dei buoni spesa, senza correre il rischio di fornire informazioni non esatte. Ho trovato varie guide appartenenti però ad altri comuni; il nostro pare che sia il modulo più complesso e sprovvisto di sostegno adeguato. Ovviamente tento invano da ieri di chiamare protezione civile o altri numeri comunali, che risultano perennemente occupati o non si collegano affatto. Vorrei gentilmente sapere come fare per compilare, dunque, la mia domanda correttamente. Sperando in un sollecito riscontro, Vi saluto, Angela Amoroso.

    Rispondi
    • redazioneonline

      Aprile 4th, 2020

      Buongiorno. Ci scusi, abbiamo visto il modulo del Comune di Taranto e non ci sembra difficoltoso. Se ci spiega dov’è il suo dubbio, probabilmente potremmo aiutarla

      Rispondi
  2. Nicola

    Aprile 5th, 2020

    Salve il che non ho la stampate dove lo posso prendere visto che non posso stampare per il coronavirus grazie sono di Taranto fatemi sapere

    Rispondi
    • redazioneonline

      Aprile 6th, 2020

      L’istanza può essere compilata anche telefonicamente ai seguenti numeri 0994581786 – 0994581737 – 0994581302 – 0994581825 – 0994581310 – 0994581754 –
      Si può chiamare dalle 9.00 alle 13.00 da lunedì a venerdì e il martedì e giovedì anche dalle 14.30 alle 17.00

      Rispondi
  3. Nicola

    Aprile 5th, 2020

    Fatemi sapere come fare visto che sono tutti chiusi e non posseggo una stampante grazie dove posso ritirare a mano

    Rispondi
    • redazioneonline

      Aprile 6th, 2020

      Buongiorno. Penso che dovrà rivolgersi direttamente al Comune, magari telefonando ai numeri dedicati

      Rispondi

Commenta

  • (non verrà pubblicata)