Le confraternite del Carmine e dell’Addolorata per i malati da Covid-19

 

I due sodalizi consegneranno giovedì alla Asl Taranto venti caschi Cpap
pubblicato il 26 Marzo 2020, 10:05
29 secs

In attesa di attuare le disposizioni per la celebrazione del Triduo santo a Taranto, l’arcivescovo mons. Filippo Santoro esprime il proprio ringraziamento ai padri spirituali, al priore dell’arciconfraternita del Carmine e al commissario arcivescovile della confraternita dell’Addolorata e San Domenico per il concreto gesto di solidarietà verso quanti sono alle prese con la lotta al Coronavirus. Infatti i due sodalizi consegneranno giovedì alla Asl Taranto venti caschi Cpap. Si tratta di un ausilio respiratorio estremamente utile per quanti, affetti da Covid-19, presentano difficoltà respiratorie.
“Le due confraternite – riferisce l’arcivescovo – oltre a svolgere la propria opera formativa alla responsabilità sociale degli iscritti e l’assistenza spirituale attraverso i rispettivi canali social, offrono così un significativo contributo concreto alla società ed indispensabile a quanti dovranno affrontare la malattia in ospedale e necessitano di terapie particolari”.
“Sono sicuro che con l’evolversi della situazione – conclude mons. Santoro – le due confraternite custodi delle tradizioni della Settimana Santa tarantina intraprenderanno, sempre rispettando le indicazioni per la salute pubblica, ulteriori iniziative per il bene di tutti, in piena comunione con l’arcivescovo”.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)