“Strisce blu” e rimozione notturna, prorogato stop sino al 3 aprile

 

Sospesi, inoltre, i termini per la notifica dei verbali di violazione al Codice della Strada, oltre a quelli per il pagamento e presentazione dei ricorsi.
pubblicato il 25 Marzo 2020, 15:39
2 mins

La sospensione del pagamento delle “strisce blu” è stata prorogata fino al 3 aprile.

Anche l’interruzione del servizio di spazzamento meccanico notturno subirà lo stesso slittamento, contestualmente con la rimozione delle auto che non rispettano il relativo divieto di sosta. «Tale disposizione ci allinea con le più recenti decisioni del Governo – ha spiegato l’assessore alla Polizia Locale Gianni Cataldino –, ma soprattutto serve a evitare che i nostri concittadini abbandonino il domicilio per ragioni diverse da lavoro, salute o sussistenza».

In tal senso, i controlli della Polizia Locale sono sempre più stringenti e vengono condotti anche con modalità innovative. «Oltre i classici posti di blocco – ha aggiunto Cataldino –, o i controlli degli esercizi commerciali su segnalazione, stiamo anche affiancando le auto in movimento per verificare le giustificazioni all’abbandono del domicilio».

Esiste un nuovo modulo di autodichiarazione, inoltre, con il contestuale inasprimento delle sanzioni annunciato dal Presidente del Consiglio.

La Polizia Locale, inoltre, comunica che, per il periodo dal 10 marzo al 3 aprile, sono stati sospesi su tutto il territorio nazionale i termini per la notifica dei verbali di violazione al Codice della Strada, oltre a quelli per il pagamento e presentazione dei ricorsi amministrativi (Prefetto) e giurisdizionali (Giudice di Pace). In base a questo, gli organi accertatori acquisiscono un ulteriore periodo di 25 giorni per la notifica dei verbali, che si aggiunge a quello preesistente di 90 giorni, così come i cittadini avranno 25 giorni in più per pagare o fare ricorso.

 

Di seguito un video messaggio dell’assessore Cataldino:

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)