Cis Taranto, avviato cronoprogramma con tempi stringenti

 

Oggi in Prefettura nuova riunione per i lavori del tavolo del Cis per l’Area di Taranto
pubblicato il 20 Marzo 2020, 19:14
4 mins

Sono stati avviati oggi in Prefettura dal Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri, senatore Mario Turco, alcuni incontri individuali con i referenti delle Amministrazioni che fanno parte del Tavolo del Contratto Istituzionale di Sviluppo per l’Area di Taranto.

Alla presenza  del Prefetto di Taranto, Demetrio Martino, il Senatore Turco e rappresentanti di Invitalia e di Investitalia, questi ultimi collegati in videoconferenza, si sono confrontati con il Presidente dell’Autorità Portuale di Taranto e, in videoconferenza, con il Commissario straordinario alle Bonifiche per l’area di Taranto ed i Sindaci dei Comuni di Crispiano, Massafra e Montemesola.

“Con le Amministrazioni pubbliche coinvolte nel CIS, sono state affrontate le criticità dei singoli progetti, al fine di superare le difficoltà già emerse durante i lavori del Tavolo istituzionale Permanente svoltosi lo scorso 5 marzo a Roma, che richiedevano ulteriori approfondimenti tecnici e amministrativi per  accelerare la spesa degli investimenti già programmati – si legge in una nota della Prefettura.

“Sono state analizzate le schede dei singoli progetti, valutata la velocità di spesa e le opere realizzate o ancora da realizzare, e sono stati dettati nuovi tempi per velocizzare i piani esecutivi. Una seconda parte di incontri con i Comuni di Taranto e  Statte, il Ministero della Difesa-Direzione del Genio Marina di Taranto – Marigenimil Taranto e RFI si svolgerà il prossimo venerdì 27 marzo, sempre presso la Prefettura, a partire dalle ore 10.00, andando così a completare la ricognizione dei progetti in corso e delle criticità degli stessi” conclude la Prefettura.

“Stiamo cercando di risolvere i problemi di progettualità e di gestione degli affidamenti delle opere per velocizzare la realizzazione degli interventi. Abbiamo chiesto alle amministrazioni coinvolte, con il sostegno di Invitalia e Investitalia, di darci delle risposte entro sette giorni al fine di superare le criticità e sbloccare i 30 interventi residuali già programmati nel Cis ma fermi da diverso tempo”. Così il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio con delega alla Programmazione economica e agli Investimenti, sen. Mario Turco al termine dei lavori del tavolo del Cis per l’Area di Taranto al quale erano presenti, in collegamento video vista l’emergenza sanitaria in corso, rappresentanti di Invitalia, Investitalia, Presidenza del Consiglio.

“Oggi ci siamo relazionati con alcune amministrazioni, Autorità Portuale di Taranto, Commissario straordinario alle Bonifiche per l’area di Taranto, sindaci dei Comuni di Crispiano, Massafra e Montemesola e con loro abbiamo analizzato le singole schede progettuali, rilevato le difficoltà ancora presenti e trovato le possibili soluzioni per sbloccare i progetti fermi – spiega il Sottosegretario -. Con ognuno di loro abbiamo avviato un cronoprogramma caratterizzato da tempi stringenti. Venerdì prossimo ci confronteremo sempre in Prefettura, con le amministrazione rimanenti, allargando il tavolo anche ai Commissari Straordinari Ilva in Amministrazione Straordinaria la cui struttura è coinvolta in alcune progettualità”.

“Taranto non può aspettare – conclude – dobbiamo iniziare a correre. Ecco perché nonostante il momento difficile che stiamo vivendo per l’emergenza sanitaria, la Presidenza del Consiglio ha voluto dare continuità al Cis. Ci sono risorse importanti che dobbiamo spendere e non possiamo perdere ulteriore tempo”.

(leggi tutti gli articoli sul Cis https://www.corriereditaranto.it/?s=cis&submit=Go)

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)