Bonifica Mar Piccolo, ecco la graduatoria delle aziende in gara

 

Abbattimento della contaminazione del Mar Piccolo: la negoziazione è la prossima fase del partenariato per l’innovazione
pubblicato il 17 Marzo 2020, 20:14
5 mins

Prosegue l’iter burocratico in merito agli Interventi di risanamento e/o messa in sicurezza permanente dei sedimenti del Mar Piccolo.

Il prossimo passo in avanti per la gara relativa all’abbattimento della contaminazione del Mar Piccolo è l’avvio della fase di negoziazione. Dopo la pubblicazione della graduatoria definitiva pubblicata con i concorrenti che hanno superato il punteggio minimo di 50 punti sulle progettualità tecnico-organizzative prenderanno parte alla fase di negoziazione.

La gara per il Mar Piccolo con la procedura partenariato per l’innovazione è relativa all’affidamento della progettazione esecutiva e della realizzazione degli interventi di risanamento ambientale e messa in sicurezza dei sedimenti delle aree prioritarie del Mar Piccolo di Taranto – seno I, mediante dimostrazione tecnologica.

Il calendario degli incontri “sarà nuovamente stilato una volta superata la fase emergenziale che il Paese sta vivendo per la pandemia da Covid19, come comunicato ai soggetti in graduatoria con nota del Commissario n.578 del 13 marzo 2020, che tiene conto del DPCM dei giorni 8,9 e 11 marzo 2020 e volti al contrasto, alla prevenzione e alla gestione epidemiologica” informano dalla struttura commissariale.

“Inoltre anche l’ANCE Taranto con una nota diffusa il 16 marzo 2020, ha fatto richiesta di adottare tutte le cautele che i fatti ci impongono. L’ANCE ci ha informato che non sono poche sono le criticità e difficoltà che le imprese del settore delle costruzioni stanno incontrando per la piena attuazione nei cantieri delle prescrizioni imposte. (qui la lettera ricevuta dall’ANCE Taranto)” comunicano ancora dalla struttura commissariale.

Eccolo la graduatoria di ammissione delle varie A.T.I. alla fase di negoziazione

Noi siamo però in grado di pubblicare la graduatoria di ammissione alla negoziazione così come riportata nel verbale della commissione giudicatrice del 28/02/2020:

1) costituenda ATI con mandataria Stone società cooperativa a.r.l. – Punteggio 88,50;

(Stone Marine Engineering soc. coop., Zeta s.r.l., Lavori Marittimi e Dragaggi s.r.l., Semataf s.r.l., Consorzio Stabile Medil a r.l., Hmr Ambiente s.r.l., Ing. Adriano Ostuni, Owac Engeneering Company s.r.l., Diemme Soil Washing s.r.l.)

2)costituenda ATI con mandataria Consorzio Stabile ECIT – Punteggio 76,53;

(Consorzio Stabile Ecit, Net Con s.r.l., Carbotti Giuseppe, Cavecom s.r.l., Apulia s.r.l., ITL Consultant Costruzioni s.r.l., Studio Majone Ingegneri Associati)

3) costituenda ATI con mandataria Società italiana dragaggi s.p.a. – Punteggio 76,53;

(Società italiana dragaggi, Consorzio Stabile Infratech, Dec Deme Enviromental Contractors, Impresa Del Fiume, Finalca Ingegneria s.r.l., ing. Luigi Severini, Perimetri s.r.l., dott. Nicola Fedel, dott. Pasquale Bondanes, ing. Alessandro Severini)

4) costituenda ATI con mandataria Consorzio Nazionale Cooperativa di Produzione e lavoro “Ciro Menotti – Punteggio 68,17; 

(Consorzio Nazionale Cooperative di produzione e lavoro “Ciro Menotti” s.c.p.a., C.I.S.A. s.p.a., Ambienthesis s.p.a., Herambiente s.p.a., Nautilus s.r.l., Ferrari ing. Ferruccio s.r.l., Tecnologia & Ambiente s.r.l., Studio Romanazzi/Boscia e Associati s.r.l., Engeo S.c.a.r.l., ing. Gianluca Intini, ing. Federico Cangialosi, dott. Vito Specchio, dott. Michele Cursio, Mast s.r.l.)

5) costituenda ATI con mandataria Intercantieri Vittadello s.p.a. – Punteggio 64,34;

(Intercantieri Vitadello s.p.a., TB Teseco Bonifiche s.r.l., Quadrato Divisione Industria s.r.l., Golder Associates s.r.l., Acquatecno s.r.l., Progevi s.r.l.)

6) costituenda ATI con mandataria RCM Costruzioni srl – Punteggio 59,01;

(R.C.M. Costruzioni s.r.l., Bonifico Group s.r.l., S.J.S. Engineering s.r.l., Ambiente s.p.a.)

7) costituenda ATI con mandataria Decomar S.p.a. – Punteggio 57,53;

(Decomar s.p.a., Eurobuilding s.p.a., General smontaggi s.p.a., Technital s.p.a.)

 

Condividi:
Share
Gianmario Leone, nato a Taranto il 2/1/1981, laureato in Filosofia, docente di Storia e Filosofia, per 8 anni opinionista del quotidiano "TarantoOggi" nel settore, ambiente, politica, economia, cultura e sport, collaboratore e referente per la Puglia dal 2012 de "Il Manifesto" e del sito "Siderweb", collaboratore dal 2011 al 2015 del sito di informazione ambientale www.inchiostroverde.it. Ha collaborato nel corso degli anni anche con altre testate on line o periodici cartacei come 'Nota Bene' e 'LiberaMente' ed è un'opinionista di "Radio Onda Rossa" e "Radio Onda d'urto". Collabora con Radio Popolare Salento. Dal 2008 al 2012 ha lavorato per l'agenzia di stampa "Italiamedia". Ha contribuito alla realizzazione del lungometraggio 'Buongiorno Taranto' e al docufilm 'The italian dust'. Nel dicembre 2011 ha ottenuto il “Riconoscimento S.o.s. Taranto Chiama”, "per il suo impegno giornaliero d’indagine e approfondimento sui temi ambientali che riguardano la città". Nel febbraio del 2014 invece ha ottenuto il premio dei lettori nel "Premio Michele Frascaro, dedicato al giornalismo d’inchiesta", indetto dalle Manifatture Knos e patrocinato dall’Ordine Nazionale e Regionale dei Giornalisti , attribuito in base al voto on line, per la sua inchiesta sul progetto “Tempa Rossa” (Eni), che racchiudeva gli articoli scritti tra il 2011 e il 2012.

Commenta

  • (non verrà pubblicata)