Covid-19, ArcelorMittal: “Rispettate tutte le misure di precauzione”

 

La società risponde a Confindustria Taranto e difende il suo operato
pubblicato il 12 Marzo 2020, 20:19
4 mins

La società ArcelorMittal risponde a Confindustria Taranto attraverso una nota del direttore delle Risorse Umane, Arturo Ferrucci.

Gent.mo dott. Marinaro, la scrivente società comprende le preoccupazioni che discendono dalla diffusione del virus COVID-19 e condivide la necessità di esporre le misure adottate, in un momento connotato da particolare tensione conseguente al pericolo di contagio avvertito in ogni ambito della vita sociale. In questo quadro e come aile S.V. già noto, la linea adottata dalla Società è stata da subito quella di adeguarsi, al più elevato standard, alle misure che il Governo ha previsto sia in generale che per gli ambienti di lavoro, con i vari DPCM che si sono susseguiti a cominciare da quello emesso in data 21 febbraio e, da ultimo, con quello emesso in data 11 marzo” si legge nella nota.

In particolare, si legge che “la Società ha attuato tutte le “Misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19″, al fine di tutelare la salute dei lavoratori, nonché di contrastare la diffusione del virus. Allo scopo è stato costituito un “Comitato COVI D-19” composto dall’Amministratore Delegato, dal COO, dal Responsabile H&SE, dalla Responsabile IT, dal Responsabile HR e dalla Responsabile Compliance (quindi dal vertice aziendale e dai soggetti titolari delie necessarie competenze), con la finalità di definire le misure necessarie, assicurarne l’esecuzione e gestire le eventuaii criticità che possono emergere nell‘operativilà dell‘azienda in relazione alla situazione sanitaria in atto“.

Venendo alle iniziative concrete, è ormai da qualche settimana operativa sul sito di Taranto una task force coordinata dal Responsabile del Servizio Sanitario e costituita da tutto il Personale Medico e Infermieristico, attivo 24/24, raggiungibiîe attraverso l’indirizzo email [email protected] e/o numero di telefono 0994812598, da utilizzarsi anche in caso di sintomatoiogia possibilmente indicative e di sospetto contagio; ta!e servizio si aggiunge al preesistente e sempre attivo presidio medico interno all’azienda, attivo 24 ore 7 giorni su 7” prosegue la nota della società.

Sono state intensificate le attività di sanificazione e igienizzazione dei principali luoghi di aggregazione e transito del personale all’interno del sito tarantino e non, quali infermeria. mense, refettori di reparto, spogliatoi, pulpiti e portinerie; sono stati presi provvedimenti per evitare gli affollamenti nelle varie aree aziendali, assicurando le distanze minime; e’ stato aitresì disposto l’utilizzo di modalità di lavoro agire per tutte quelle attività che possono essere svolte a distanza, nonché la sospensione di quelle attività ritenute non indispensabili alla produzione” afferma Ferrucci.

Riteniamo, tramite le misure adottate, di avere creato le condizioni per consentire lo svolgimento della attività lavorativa sia da parte dei nostri dipendenti sia da parte dei dipendenti e dei collaboratori delie aziende nostre fornitrici e/o nostre appaltatrici, in modo conforme alle disposizioni di legge. Di conseguenza respingiamo fermamente tutte le accuse ed i rilievi mossi al riguardo nei confronti della nostra Società” prosegue il direttore delle Risorse Umane.

Ribadiamo la nostra comprensione per le preoccupazioni espresse, considerata la situazione creatasi a livello sia locale che nazionale, ma, anche alla luce di quanto sopra evidenziato, la scrivente società intende rassicurare ogni interlocutore istituzionale, ed in primo luogo le proprie maestranze e le maestranze di tutti suoi fornitori ed appaitatori, di essere pienamente adempiente alle disposizioni normative specificamente previste per contrastare la diffusione del COVID-19” conclude Ferrucci.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)