Ctp, accordo con i sindacati sul premio di risultato

 

Consisterà in più di 2 euro, da 5,16 euro a 7,50 euro, sul ticket pasto destinato ai dipendenti
pubblicato il 26 Febbraio 2020, 19:39
2 mins

E’ stato raggiunto nei giorni scorsi l’accordo tra il Ctp, il consorzio di trasporto pubblico, e i sindacati di categoria Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Faisa Cisal, per quanto attiene il premio di risultato. Che consisterà in più di 2 euro, da 5,16 euro a 7,50 euro, sul ticket pasto destinato ai dipendenti.

L’intesa, “Accordo Ponte Buoni Pasto“, è stata ratificata con una determina firmata dall’amministratore unico del consorzio di trasporto pubblico di Taranto Egidio Albanese. Una lunga trattativa, quella avviata nell’aprile dello scorso anno per ottenere l’incremento del salario di tutto il personale aziendale, che si è conclusa con un esito positivo. In pratica, i sindacati hanno rinunciato alla retribuzione di 5 minuti pre e 5 minuti post dei tempi accessori intermedi, per ottenere in cambio un riconoscimento economico che venisse tradotto in un incremento del valore del buono pasto. Automaticamente questo si trasforma per l’azienda in un aumento di produttività ed in un risparmio per Ctp, che comporta un aumento del valore del buono pasto.

Adesso si guarda con fiducia a giugno, quando ci sarà la gara regionale per il Trasporto pubblico locale, che Ctp punterebbe a vincere per realizzare il nuovo piano industriale che prevede un aumento di autobus che Ctp vorrebbe realizzare, e quindi risolvere la vertenza apertasi la scorsa estate.

Finalmente una nuova attenzione nei confronti di tutti i lavoratori da parte del nuovo management. Filt Cgil, Fit Cisl, Uiltrasporti e Faisa Cisal finalmente sfondano un portone, che da anni vedeva i lavoratori fermi ad una paga inadeguata” hanno affermato in una le sigle sindacali. “Adesso siamo fiduciosi ed attendiamo l’appuntamento delle gare per l’affidamento dei servizi extraurbani” concludono.

 

Condividi:
Share
Gianmario Leone, nato a Taranto il 2/1/1981, laureato in Filosofia, docente di Storia e Filosofia, per 8 anni opinionista del quotidiano "TarantoOggi" nel settore, ambiente, politica, economia, cultura e sport, collaboratore e referente per la Puglia dal 2012 de "Il Manifesto" e del sito "Siderweb", collaboratore dal 2011 al 2015 del sito di informazione ambientale www.inchiostroverde.it. Ha collaborato nel corso degli anni anche con altre testate on line o periodici cartacei come 'Nota Bene' e 'LiberaMente' ed è un'opinionista di "Radio Onda Rossa" e "Radio Onda d'urto". Collabora con Radio Popolare Salento. Dal 2008 al 2012 ha lavorato per l'agenzia di stampa "Italiamedia". Ha contribuito alla realizzazione del lungometraggio 'Buongiorno Taranto' e al docufilm 'The italian dust'. Nel dicembre 2011 ha ottenuto il “Riconoscimento S.o.s. Taranto Chiama”, "per il suo impegno giornaliero d’indagine e approfondimento sui temi ambientali che riguardano la città". Nel febbraio del 2014 invece ha ottenuto il premio dei lettori nel "Premio Michele Frascaro, dedicato al giornalismo d’inchiesta", indetto dalle Manifatture Knos e patrocinato dall’Ordine Nazionale e Regionale dei Giornalisti , attribuito in base al voto on line, per la sua inchiesta sul progetto “Tempa Rossa” (Eni), che racchiudeva gli articoli scritti tra il 2011 e il 2012.

Commenta

  • (non verrà pubblicata)