Il Taranto non prende pace: aggrediti due calciatori

 

Il club rossoblù in un comunicato stampa condanna il grave episodio di violenza che si somma ai precedenti gravi atti intimidatori nei confronti di alcuni dirigenti
pubblicato il 20 Febbraio 2020, 15:07
51 secs

Ancora episodi intimidatori e di violenza intorno al Taranto FC 1927. Ieri sera due giocatori rossoblù sono stati aggrediti da personaggi non identificati nei pressi del ristorante dove solitamente si fermano a cenare. Questo il comunicato del club jonico a tal riguardo:”Un episodio deprecabile si è verificato ieri sera nelle vicinanze del ristorante che ospita i nostri tesserati. Due malintenzionati, non ancora identificati, hanno usato violenza nei confronti dei calciatori Pelliccia e Ferrara. Soltanto il buon senso dei due ragazzi ha evitato che il fatto degenerasse. La Società, nell’esprimere la più totale solidarietà ai due giocatori, peraltro esemplari nel comportamento in campo e fuori, condanna tutte le forme di violenza che, nell’ultimo periodo, stanno oltraggiando, sotto diverse forme, tutti gli addetti, tesserati e non, contribuendo a creare un clima insostenibile di guerriglia poco confacente ai principi che dovrebbero accompagnare la pratica sportiva nonché, cosa ancora più grave, deturpando l’immagine pubblica della città su scala nazionale. Il club ha altresì provveduto ad attivare tutte le azioni necessarie per assicurare i soggetti di cui sopra alla giustizia e resterà vigile affinché il calcio a Taranto non si trasformi in un veicolo di violenza con il serio rischio di degenerare in una preoccupante deriva che possa mettere a repentaglio l’integrità fisica e morale degli sportivi e di tutte le persone in genere”.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)