Auditorium Tarentum: “El Tango Multicolor”

 

pubblicato il 18 Febbraio 2020, 08:32
3 mins

Domenica 23 febbraio il trio formato da Adele Lupo, Massimiliano Conte e Bruno Galeone suonerà presso l’Auditorium Tarentum alle ore 19:00 “El Tango Multicolor”. Ballare il tango innesca delle passioni profonde comuni a tutto il Sud del mondo, a maggior ragione suonarlo! Distendersi attraverso il Sinco”Pathos” che accompagna le melodie con ritmiche mozzafiato ed ostinati che attingono al vissuto di esistenze storte e quanto mai difficili nei barrios di una complessa Buenos Aires.

Approfittando del multi-timbrico registro vocale di Adele e delle nostre reciproche abilità di polistrumentisti, abbiamo pensato di proporre questo progetto musicale secondo varie ed interessanti combinazioni strumentali nell’intento di mantenere sempre viva l’attenzione verso un programma ad ampio spettro fatto di tradizione, innovazione e contaminazione, consapevoli di sfidare il “genius loci” argentino (…probabilmente non ad armi pari).

E’ impresa ardua intanto far  dialogare la fisarmonica, ed il mio bandoneon, strumento non convenzionale che ha suonato dagli inizi del ‘900,chissà quante mani gli hanno dato un’anima. Sembrano strumenti affini, e non lo sono; l’una supporta la tradizione popolare italiana, l’altro compie un viaggio transoceanico dalla Germania (in cui è stato concepito) all’Argentina e si vincola al tango per il suo timbro tagliente, come lame di coltelli, come i lamenti di chi popolava i quartieri malfamati di Buenos Aires. Con Bruno
abbiamo deciso poi di introdurre nel corso del concerto altri strumenti per accrescere la tavolozza dei colori musicali.

Il Tango è tradizione, innovazione, contaminazione!

Un percorso che parte dalla riproposizione di melodie argentine celebri scritte da autori mai dimenticati ( Villoldo, Gardel, Laurenz…per citarne alcuni ), e che affronta la rivoluzione del “Nuevo Tango” coraggiosamente messa in atto da Astor Piazzolla negli anni 70 ( Histoire du Tango, Adios Nonino, Oblivion, Milonga del Angel, Vuelvo al Sur, Maria de Buenos Aires, Balada para un Loco ) e culmina con la presentazione di arrangiamenti originali di brani tratti dal repertorio popoperettistico ( Destino, Tu che mi hai preso il cuor ) nonché dalla limitrofa ( brasiliana ) ma così distante produzione di bossanova ( Eu sei qui voce te amar, Io senza Te) reimpostata sulle ritmiche taglienti e in contrattempo del tango argentino.

Saranno proposte infine delle composizioni originali che vogliono in un certo qual senso tirare le somme di questa esperienza affascinante per chi suona.

Francesco Salerno, attore della compagnia Arte Tarentum, accompagnerà la serata con delle poetiche letture.

Organizzazione URBAN IN MOTION presso Teatro Auditorium Tarentum

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)