Parcheggio multipiano in via Bruno, ci siamo

 

Completata la demolizione del rustico di un edificio per civili abitazioni, spianato il terreno dalle vecchie e logore colonne di cemento armato
pubblicato il 15 Febbraio 2020, 17:42
2 mins

Finalmente, nella zona antistante l’ospedale, in via Crispi angolo via Bruno, sono stati avviati i lavori per la realizzazione del parcheggio multipiano. Proprio l’altro giorno si è completata la demolizione del rustico di un edificio per civili abitazioni, ormai diventato il simbolo delle tante brutture della nostra città. Spianato il terreno dalle vecchie e logore colonne di cemento armato, si potrà iniziare la costruzione [da parte di una società privata] del grande parcheggio di cinque piani, compreso quello a livello stradale. Era da molto tempo che si parlava della realizzazione di autosilos in quello scorcio di Borgo, dove trovare un parcheggio è divenuta una vera impresa.

Perciò più di due anni fa la recinzione e il posizionamento del cartello attestante la presenza del cantiere erano stati accolti con sollievo dai tarantini. I saggi del sottosuolo, preparatori ai lavori veri e propri, avevano anche dato esito positivo e per cui si attendeva l’imminente avvio dei lavori. Ma difficoltà di vario genere hanno procrastinato l’avvio della costruzione. E ora, finalmente, la vicenda è giunta all’epilogo auspicato. I lavori andranno avanti speditamente e, date le moderne metodologie di costruzione di simili strutture, non si dovrebbe attendere molto per il completamento E poi l’autosilos potrà finalmente a vedere la luce.
La notizia dei lavori del parcheggio multipiano non può che far piacere ai tanti automobilisti, specialmente ai familiari dei ricoverati al “Santissima Annunziata”, che ogni giorno e a tutte le ore sono costretti a lunghi giri prima di trovare parcheggio, sottostando inoltre sia al pagamento del ticket stabilito dal Comune sia al “caffè” imposto dagli abusivi. Al disagio sono soggetti nei fine settimana anche coloro che intendono assistere agli spettacoli in programma nei vicini teatri “Turoldo” e “Tarentum”, talvolta (per l’impossibilità di parcheggiare) costretti a tornarsene a casa e a rinunciare alla rappresentazione.
E a quanto pare, quello di via Crispi non dovrebbe restare a lungo l’unico autosilos della zona.

(leggi anche https://www.corriereditaranto.it/2018/05/03/parcheggio-multipiano-davanti-al-ss-annunziata-si-parte/)

Le foto sono di F.Manfuso

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)