Volley: Grottaglie fa sentire il fiato sul collo alla capolista Taviano

 

pubblicato il 12 Febbraio 2020, 09:40
3 mins

Serviva una vittoria ed una vittoria è arrivata, il Volley Club Grottaglie in un Palazzetto Campitelli gremito è riuscito nell’impresa di battere la capolista Soave Pag Volley Taviano al termine di una spettacolare gara terminata per 3-2 (26-24; 16-25; 25-22; 16-25; 15-13), dopo oltre due ore e mezza di gara.

Una vera e propria battaglia tra due delle migliori squadre di un Girone A sempre più combattuto e incandescente: con tre squadre Taviano, Castellana Grotte e Grottaglie racchiuse in soli due punti. La vittoria avvicina ancor di più la compagine tarantina alla vetta e ha permesso a Fornaro e soci di allungare a più quattro dal quinto posto, mettendo insieme un prezioso tesoretto in vista dei playoff. Una prestazione di orgoglio del Volley Club, impreziosita dalle fiammate di Amato (17 pt.) e dalla continuità Schifone (19 pt.) dall’altra parte della rete solita sontuosa prestazione di Guerrieri che con 33 punti e il 90% di efficienza ha dimostrato una volta ancora il suo incredibile valore. Non solo in attacco una grande prestazione: Argentino è stato abile regista della manovra, Taurisano e De Sarlo hanno comandato la fase difensiva e Fornaro e L’Abbate sono stati argini agli attacchi del numero 12 ospite, in serata di grazia.

Una vittoria di carattere che consegna al Volley Grottagliese un’altra grande serata: lo scorso anno infatti il gruppo Salentino era stata l’unica squadra, in regular season, a violare il Palazzetto Campitelli che anche in questa stagione si dimostra un fortino. Inoltre, la gara contro il Taviano, chiude un ciclo nel quale il Volley Club Grottaglie ha affrontato e sconfitto tutte e tre le altre squadre che occupano in questo momento la zona playoff, dando un segnale di netta ripresa dopo le difficoltà incontrate a fine 2019.

Il commento del Patron del Volley Club, Giuseppe Quaranta: “A mente fredda possiamo dire di aver offerto la miglior prestazione stagionale, siamo stati pressoché perfetti e sembra paradossale dirlo c’è un pochino d’amaro in bocca per non aver portato a casa l’intera posta in palio. La stagione è ancora lunghissima, manca un giorno intero da disputare e ci saranno insidie da evitare su tutti i campi: basti pensare che almeno sei squadre su dieci possono ambire ai playoff. Veniamo da un momento esaltante e devo fare i complimenti allo staff e alla squadra per il processo di crescita che si sta mettendo in mostra gara dopo gara. Adesso affronteremo due trasferte consecutive alle quali dobbiamo approcciarci con la ferocia sportiva messa in mostra domenica, solo così potremo conquistare i nostri obiettivi”.

 

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)