Mercatino, la lettera degli operatori al sindaco

 

pubblicato il 07 Febbraio 2020, 15:54
2 mins

Gli operatori storici e regolari del mercatino delle pulci di Taranto che partecipavano a questa manifestazione ormai consolidata fin dal 1994 e cui è stata brutalmente negata la possibilità di proseguire in questa attività hobbistica sin dal 7 ottobre scorso, chiedono di poterla incontrare per poter proporre soluzioni che tengano conto sia delle prerogative della citta in quanto a ordine, pulizia, sicurezza e legalità quanto alla necessità di riprendere il mercatino stesso.

Chiediamo a Lei direttamente poiché la persona da Lei delegata all’uopo ovvero l’assessore G. Cataldino con il quale i rappresentanti del comitato hanno avuto un primo incontro il 25 ottobre, si sottrae costantemente al confronto giustificando di non avere aree adeguate a questo tipo di manifestazione.

Giustificazione alquanto bizzarra se consideriamo che il consiglio comunale ha gia approvato nel mese di Marzo 2019 il regolamento del nuovo mercatino delle pulci. Risulta davvero ridicolo e paradossale questo modo di NON voler risolvere i problemi solamente non affrontandoli, sfuggendo al confronto e adducendo motivazioni inesistenti.

E si signor Sindaco, poiché addurre come motivazione la mancanza di aree disponibili in tutta Taranto è davvero  ridicolo tant’è che questo comitato ha anche proposto all’ Assessore G. Cataldino ben 3 diverse aree di proprietà comunale che giacciono abbandonate e che sarebbero ideali per lo svolgimento della manifestazione essendo ubicate nella cintura esterna della città ed avendo le caratteristiche  adeguate a questo tipo di manifestazione.

Ribadiamo ancora una volta che il mercatino dell usato è una manifestazione che si tiene regolarmente e con decoro in tanti comuni italiani ed anche nella vicina Bari, Brindisi, Francavilla, Mesagne, Manduria, Matera e in tante altre realtà.

Non si capisce quindi il motivo di questa negazione se non derivante da una incapacità di organizzare, gestire e portare a termine manifestazioni di questa portata.

Questo comitato si chiede inoltre come mai non sia ancora stata avviata la procedura per l’assegnazione dei nuovi posti così come previsto dal nuovo regolamento.

Per i motivi sopra esposti si chiede pertanto un incontro urgente presso Palazzo di Città.

Condividi:
Share
Facci sapere anche la tua: per scrivere al nostro giornale invia la tua mail a [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)