Fusco, “Russian Hits” con il pianista Yuri Bogdanov

 

pubblicato il 07 Febbraio 2020, 07:47
58 secs

Domenica 9 febbraio alle 19.15 al teatro Fusco, nuovo appuntamento con la Stagione orchestrale dell’ICO Magna Grecia. In programma “Russian Hits”, con Piano concerto n. 1 di Franz Liszt e Sinfonia n. 2 opera 27 di Sergej Rachmaninov, eseguite al pianoforte da Yuri Bogdanov con l’Orchestra della  Magna Grecia diretta da Eduard Ambartsumyan.

Yuri Bogdanov, uno dei più dotati pianisti di oggi. Russo, quarantasette anni, ha iniziato lo studio del pianoforte all’età di quattro anni. Numerosi riconoscimenti a livello internazionale, soprattutto in qualità di interprete della musica di Johann Sebastian Bach, Franz Schubert e Alexander Scriabin.

Nel 1996 la sua registrazione di brani di F.Schubert è stata definita dal F. Schubert Insitute di Vienna come la migliore registrazione del mondo della Stagione 1995/1996. Professore all’Accedemia Musicale Russa Gnessin, membro dell’ Accademia Russa di Scienze Naturali, Bogdanov ha ricevuto il titolo onorifico di Artista rappresentativo della Russia.

Eduard Borisovich Ambartsumyan, armeno, cinquantaquattro anni, laureato in “Composizione” e “Direttore delle orchestre di opera e sinfonia”, ha messo in scena i balletti “Romeo e Giulietta” di Prokofiev, “ll Lago dei cigni” di Ciajkovskij e opere di Puccini (“Madama Butterfly”, “Turandot”) e Verdi (“Traviata”). Insignito del titolo onorario di artista dalla Federazione Russa, Ambartsumyan, Direttore principale dell’Orchestra Sinfonica del Governatore di Bryansk, dirige spesso le migliori orchestre sinfoniche e da camera di Russia, Europa, Armenia e Bielorussia.

Ingresso 25euro, info: Orchestra della Magna Grecia, via Giovinazzi 28 (392.9199935), via Tirrenia n.4, tranne il sabato (099.7304422).

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)