Auchan Taranto, Conad annuncia 90 esuberi

 

Il passaggio il 28 febbraio. I sindacati chiedono che i lavoratori in uscita vengano ricollocati nelle azienda che occuperanno spazi commerciali liberati
pubblicato il 03 Febbraio 2020, 20:05
3 mins

L’obiettivo è riuscire a realizzare la ‘clausola 00‘, ovvero zero esuberi e zero riduzione delle ore di lavoro e di stipendio per i 766 dipendenti pugliesi dell’ex gruppo Auchan. Ad essere d’accordo su questa ipotesi, tutti i componenti della task force regionale sulle crisi occupazionali che oggi si è riunita a Bari. Presenti al vertice il coordinatore e presidente Leo Caroli, i sindacati confederali Cgil, Cisl e Uil, Filcams, Fisascat e Uiltucs, gli assessori regionali al Lavoro Sebastiano Leo e allo Sviluppo economico Mino Borraccino, ed i rappresentanti della direzione aziendale Margherita distribuzione Spa (la nuova ragione sociale di tutte le attività che facevano capo ad Auchan Italia) e di Conad.

Per quanto riguarda il centro commerciale di Taranto, il passaggio definitivo avverrà il 28 febbraio: da quel momento il numero dei lavoratori dovrà scendere da 182 a 90 (in quel di Casamassima si dovrebbero passare da 270 a 135, poi sarà il turno di Mesagne dove lavorano in 167 e Modugno dove sono impiegate 144 unità). Questo perché, come avvenuto in tutta Italia, lo sbilanciamento è dovuto sia al minor costo del lavoro in Conad, che è pari al 12% mentre in Auchan era del 18%, sia alla volumetria delle superfici su cui sorgono gli ipermercati, visto che Conad ha strutture pari a 6mila metri quadrati: questo comporterà ad esempio che il sito di Taranto subirà una riduzione dagli attuali 8,4mila metri quadrati a 6,4mila.

(rileggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2019/04/09/auchan-al-referendum-passa-il-si-in-39-dicono-no/)

A fronte di ciò, i sindacati hanno avanzato la loro proposta: ovvero che tutto il personale in esubero venga ricollocato nelle aziende che andranno ad occupare gli spazi commerciali che Conad lascerà liberi (in quel di Casamassima si parla della possibilità dell’arrivo del colosso irlandese dell’abbigliamento a basso costo Primark). E che per tutti i lavoratori in esubero venga garantita la cassa integrazione guadagni straordinaria per tutto il 2020. La trattativa tra azienda e sindacati proseguirà nei prossimi giorni, mentre il nuovo incontro della task force è stato calendarizzato per giovedì 13 febbraio.

A livello nazionale gli esuberi previsti da Conad nell’assorbimento della rete Auchan sono 3.105. Prevista anche un massiccio utilizzo dell’incentivo all’esodo. Il tutto in attesa del pronunciamento finale dell’Antitrust sull’intera operazione economica.

Dunque c’è la concreta possibilità di una nuova, dolorosa vertenza per il nostro territorio. La speranza è che le parti in causa riescono a trovare un accordo per la ricollocazione di tutti i lavoratori che saranno eventualmente collocati in esubero. Per questo serve l’impegno di tutti. Staremo a vedere.

(leggi tutti gli articoli sulla vertenza Auchan https://www.corriereditaranto.it/?s=auchan)

Condividi:
Share
Gianmario Leone, nato a Taranto il 2/1/1981, laureato in Filosofia, docente di Storia e Filosofia, per 8 anni opinionista del quotidiano "TarantoOggi" nel settore, ambiente, politica, economia, cultura e sport, collaboratore e referente per la Puglia dal 2012 de "Il Manifesto" e del sito "Siderweb", collaboratore dal 2011 al 2015 del sito di informazione ambientale www.inchiostroverde.it. Ha collaborato nel corso degli anni anche con altre testate on line o periodici cartacei come 'Nota Bene' e 'LiberaMente' ed è un'opinionista di "Radio Onda Rossa" e "Radio Onda d'urto". Collabora con Radio Popolare Salento. Dal 2008 al 2012 ha lavorato per l'agenzia di stampa "Italiamedia". Ha contribuito alla realizzazione del lungometraggio 'Buongiorno Taranto' e al docufilm 'The italian dust'. Nel dicembre 2011 ha ottenuto il “Riconoscimento S.o.s. Taranto Chiama”, "per il suo impegno giornaliero d’indagine e approfondimento sui temi ambientali che riguardano la città". Nel febbraio del 2014 invece ha ottenuto il premio dei lettori nel "Premio Michele Frascaro, dedicato al giornalismo d’inchiesta", indetto dalle Manifatture Knos e patrocinato dall’Ordine Nazionale e Regionale dei Giornalisti , attribuito in base al voto on line, per la sua inchiesta sul progetto “Tempa Rossa” (Eni), che racchiudeva gli articoli scritti tra il 2011 e il 2012.

Un Commento a: Auchan Taranto, Conad annuncia 90 esuberi

  1. Ada

    25 Febbraio, 2020

    Perché questo passaggio auchan ha conad

    Rispondi

Commenta

  • (non verrà pubblicata)