Indotto ex Ilva, Usb e Uiltrasporti: accordo integrativo con Ecologica Sud

 

L'intesa prevede 120 euro in più pro capite in busta paga per tutti i lavoratori
pubblicato il 30 Gennaio 2020, 19:31
2 mins

E’ stato sottoscritto un accordo per quel che riguarda alcuni punti della piattaforma integrativa presentata diversi mesi fa. Usb e Uiltrasporti incassano l’importante risultato con riferimento a Ecologica Sud, ditta dell’appalto ArcelorMittal che conta un importante numero di lavoratori e che si occupa delle pulizie industriali“. Lo si legge in una nota congiunta delle due organizzazioni sindacali. 

“Tutti, compresi i somministrati (circa 100 su quasi 400 unità totali), riceveranno un ticket di 5 euro netti al giorno; 15 euro lordi verranno riconosciuti per la chiamata fuori turno e 10 per il cambio turno nell’arco delle 24 ore” informano i due sindcati.

Franco Rizzo, coordinatore provinciale Usb Taranto e Carmelo Sasso, segretario generale Uiltrasporti Taranto, esprimono soddisfazione: “Ha pagato il confronto serio e costante con un’azienda disposta a dialogare. Ora attendiamo che l’accordo venga ratificato nell’assemblea dei lavoratori che si terrà domani, per poi riprendere la trattativa sugli altri punti. L’auspicio è che questo rappresenti un precedente importante e che apra una fase nuova per tutte le altre aziende dell’appalto, nelle quali dopo l’avvicendamento degli scorsi mesi non è stato ancora avviato nessun percorso mirato a sottoscrivere un accordo integrativo. Soddisfatti del lavoro fatto come sindacati e della disponibilità riscontrata nell’azienda. Va ovviamente riconosciuto anche l’impegno dei lavoratori che, nonostante il momento di grande incertezza, hanno garantito sempre il loro supporto”.

Conclude infine Rizzo: “Ritengo che quella di oggi sia una risposta significativa che viene direttamente dal territorio, in un momento in cui invece Arcelor Mittal non mostra segni di discontinuità e continua ad essere indifferente di fronte alle esigenze reali. Un’arroganza inaccettabile si evince dall’atteggiamento di chi, nonostante gli annunci dei primi tempi, gioca sulla pelle di migliaia di lavoratori e cittadini del territorio tarantino”. 

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)