Young: Mario Filippo Calvelli e Francesco Armienti

 

pubblicato il 26 Gennaio 2020, 09:35
2 mins

Lo «spazio giovani» degli Amici della Musica “Arcangelo Speranza” apre le porte al violinista Mario Filippo Calvelli e al pianista Francesco Armienti, protagonisti domenica 26 gennaio (ore 18), nel Salone della Provincia, di un recital nel quale spicca l’omaggio al genius loci Giovanni Paisiello con le variazioni scritte da Paganini sull’aria “Nel cor più non mi sento”, una delle pagine più famose del grande operista tarantino. Il programma della serata, per la sezione «Young» della 76a Stagione concertistica, si apre nel segno di Mozart con la Sonata in mi minore KV 304 e prevede, a seguire, la suite Baal Shem del compositore svizzero (naturalizzato americano) Ernst Bloch, che nel corso di tutta la vita utilizzò temi della tradizione ebraica riferiti alla cultura cassidica dei Paesi dell’Europa orientale. Con questa suite, e lo struggente tema composto da John Williams per il film «Schindler’s List», i due giovani musicisti celebrano con un giorno d’anticipo la Giornata della Memoria, che tra l’altro coincide con l’anniversario della nascita di Mozart.

Quindi, Paganini, con le variazioni su Paisiello, e la celebre Campanella dal Secondo dei nove Concerti del violinista genovese, pezzo nel quale il violino è impegnato in vere e proprie acrobazie, velocissimi pizzicati e rapidi passaggi con l’arco. Un arduo banco di prova per qualsiasi virtuoso dello strumento. Dunque, anche per Mario Filippo Calvelli, grande promessa del violino che a Taranto si è formato all’Istituto Paisiello con Giuditta Longo per poi perfezionarsi, tra i tanti, con Franco Mezzena e Klaidi Sahatçi. E sempre al Paisiello si è diplomato in pianoforte Francesco Armienti, allievo di Anna Mondino e Giampiero Picuno e vincitore di diversi concorsi pianistici internazionali.

Inoltre, gli Amici della Musica “Arcangelo Speranza” annunciano che l’atteso recital «Le più nelle arie d’Opera» del tenore Vincenzo Costanzo, in programma il 30 gennaio al Teatro Fusco, slitta al 4 maggio, sempre al Teatro Fusco.

Biglietti euro 5. Info 099.7303972 e www.amicidellamusicataranto.it.

La 76ª Stagione Concertistica, organizzata sotto l’egida del Ministero per i Beni e le Attività Culturali – Dipartimento dello Spettacolo dal vivo, si avvale dei contributi della Regione Puglia e del Comune di Taranto insieme al patrocinio della Provincia.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)