Marina Militare: «Confermata centralità Arsenale di Taranto»

 

Il commento della Marina Militare sulle notizie di riorganizzazione dell’Arsenale di Taranto e le nuove posizioni per il personale civile della Difesa.
pubblicato il 22 Gennaio 2020, 15:27
2 mins

«In seguito all’uscita su organi di stampa di alcuni articoli relativi alla riorganizzazione dell’Arsenale di Taranto e le nuove posizioni per il personale civile dell’Amministrazione Difesa, si evidenzia come la Marina Militare sia da sempre attenta alla valorizzazione delle capacità del proprio personale».

Così, in una nota, il Comando Marittimo Sud interviene sulla vicenda Arsenale.

«Nel caso degli Stabilimenti di lavoro, con approccio aperto e inclusivo, sono state fornite alle Organizzazioni Sindacali (OO.SS.) Nazionali e Territoriali le informazioni relative alla recente nuova organizzazione. Inoltre, nell’ambito dei proficui e corretti rapporti sindacali in atto, sono state sentite le parti sociali per recepire eventuali osservazioni e fornire chiarimenti nel corso di apposite riunioni. Nella specifica situazione di Taranto, a seguito della firma del Decreto di struttura dell’Arsenale e dell’entrata in vigore della tabella organica, è stata fornita informativa alle OO.SS. territoriali, garantendo l’usuale disponibilità a incontrare i rappresentanti delle stesse».

«La Marina Militare – prosegue la nota – è sempre stata determinante per lo sviluppo economico dell’area ionica e lo è particolarmente in questo periodo di forte crisi con un Arsenale che assicura il massimo sforzo produttivo e che, in controtendenza con la realtà industriale, ha garantito nel corso del 2019 il raddoppio degli occupati dell’indotto navalmeccanico, impegnato nelle manutenzioni delle unità navali. Occorre evidenziare come l’interazione con le Istituzioni e le parti sociali è oggi particolarmente intensa alla ricerca di soluzioni condivise con le quali la Forza Armata possa ulteriormente contribuire al superamento della crisi economica e sociale del territorio».

«Con l’auspicio di una rapida ripresa del dialogo con le parti sociali territoriali, la Marina Militare conferma la centralità dell’Arsenale di Taranto quale principale polo manutentivo della flotta e la necessità di un suo potenziamento legato all’immissione in linea delle nuove unità navali di base a Taranto».

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)