Ex Ilva, vertice a Palazzo Chigi tra Conte e ministri

 

Presente anche l'ad di Invitalia. Al centro del vertice anche il CIS, il decreto 'Cantiere Taranto' e l'accordo da trovare con ArcelorMittal
pubblicato il 17 Gennaio 2020, 21:54
33 secs

Al vertice di questo pomeriggio a Palazzo Chigi convocato dal premier Giuseppe Conte, per fare il punto sul futuro dell’ex Ilva e del decreto ‘Cantiere Taranto’, erano presenti il ministro per lo Sviluppo economico Stefano Patuanelli, il ministro per il Sud Peppe Provenzano, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio Mario Turco e l’amministratore delegato di Invitalia, Domenico Arcuri, la società che fa capo al Mef e che permetterà allo Stato di entrare nella newco o nelle newco destinate a risanare Taranto e riconvertire in parte la produzione l’ex Ilva.

Al tavolo si è affrontato anche il tema legato al Cis (Contratto istituzionale di sviluppo) per Taranto che prevede vari interventi di recupero della città, ma anche di riconversione e bonifiche del territorio. Oltre ai fondi che il Governo intende reperire per il decreto chiamato ‘Cantiere Taranto‘, dove potrebbero confluire i fondi Ue per la riconversione green da destinare alla decarbonizzazione dell’acciaieria più grande d’Europa.

Infine, un’altra parte del vertice è stato dedicata alla piattaforma di accordo da raggiugere con ArcelorMittal. Intesa che dovrà essere raggiunto entro il 31 gennaio, prima dell’udienza del 7 febbraio fissata davanti al tribunale civile di Milano.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)