Elezioni, Verdi vs Verdi: quelli di terra ionica sfiduciano i portavoce regionali

 

pubblicato il 17 Gennaio 2020, 19:09
2 mins

I Verdi della provincia di Taranto prendono le distanze dalla decisione dei propri portavoce regionali, Domenico Lomelo e Fulvia Gravame, di voler partecipare alla riunione delle formazioni di centrosinistra, in programma domani 18 gennaio, voluta da Michele Emiliano, in vista della prossima campagna elettorale per la sua rielezione alla presidenza della Regione Puglia. La sfiducia ai due portavoce attraverso una nota stampa, a firma dei co-portavoce per la provincia di Taranto Elvira Sebastio e Gregorio Mariggiò, dei co-portavoce per l’associazione cittadina di Taranto Eliana Baldo e Mino Briganti, dei co-portavoce per l’associazione cittadina di Manduria Cecilia De Bartholomaeis e Nicola Tassielli.

I Verdi della Provincia di Taranto, da sempre, ritengono che si possa pervenire alla condivisione di un percorso politico, nel rispetto della identità delle singole componenti, solo se vi sia convergenza su ben precisi punti programmatici. In passato, ad Emiliano sono state date delle indicazioni rispetto ad alcune priorità da perseguire nella nostra Regione, per la tutela del territorio e la salvaguardia della salute dei cittadini e di tutti gli esseri viventi (tra cui, la questione Ilva, la gestione dei rifiuti, la sanità e il riordino ospedaliero, gli impianti di depurazione, l’emergenza xylella): indicazioni mai prese in considerazione dall’attuale governatore pugliese e candidato alla presidenza. Le alleanze elettorali, a parer nostro, si costruiscono nel tempo, allargando la base del proprio consenso in virtù di scelte condivisibili e non serve oggi agitare di fronte a noi lo spettro della vittoria delle destre, rispetto alla quale non certo i Verdi portano responsabilità, ma solo chi ha sin qui governato. Vista la ferma volontà di Lomelo e Gravame nel voler partecipare ad una riunione molto probabilmente strategica per la formazione della coalizione di centro-sinistra e per la formazione delle liste, chiediamo, quindi, che i due portavoce non parlino a nome dei Verdi della Provincia di Taranto”.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)