CIS Taranto, è polemica tra il sindaco Melucci e il MiSE

 

Il primo cittadino lamentava l'ennesimo rinvio. Replica dal ministero: "Deciso per venire incontro alle sue richieste"
pubblicato il 15 Gennaio 2020, 18:27
56 secs

Una scarna email serale per annunciare che il tavolo del CIS, che attendevamo dalla scorsa estate e che avrebbe dovuto affiancare il Consiglio dei Ministri monotematico su Taranto – con tanto di appello del Premier ad ogni collega di Governo a fornire un contributo specifico – è stato rinviato una seconda volta. Non abbiamo ricevuto né una motivazione, né una nuova data“. Così il sindaco Melucci stamane lamentava l’ennesimo rinvio del CIS la cui riunione era prevista per venerdì 17 gennaio 

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2020/01/14/cis-taranto-annullata-la-riunione-prevista-venerdi/)

Poi, nel corso della mattinata, Melucci ha fatto marcia indietro. “Apprendo finalmente la motivazione, positiva, per cui è stato aggiornato il tavolo del Cis Taranto. E con me la apprendono ora tutti gli altri enti locali e parti sociali che avevano legittimamente espresso preoccupazione in merito. Siamo soddisfatti di questa intenzione del Governo di riportare la gestione del tavolo sotto la Presidenza del Consiglio dei Ministri e di riconvocare a stretto giro la seduta“.

Lo stesso Ministero dello Sviluppo Economico ha poi precisato che l’annullamento del tavolo a Taranto è stato disposto “proprio per dare corso alle richieste del primo cittadino: risultano surreali, dunque, le lamentele dello stesso sindaco per la sua sconvocazione”.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2020/01/14/22cis-taranto-melucci-al-premier-assuma-delega-e-la-tolga-al-mise2/)

Melucci ha infine replicato sostenendo che deve “dare voce al disagio dei tarantini ed il mio compito è quello di incalzare l’azione amministrativa, altri commenti lasciano il tempo che trovano“.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)