Leonardo Grottaglie, la Regione convocherò l’azienda per chiarimenti

 

Borraccino: “Un incontro con i vertici di Leonardo S.p.A. per ribadire e rilanciare il ruolo dei siti produttivi pugliesi”
pubblicato il 14 Gennaio 2020, 17:39
2 mins

Ad ottobre scorso  la Boeing aveva annunciato un abbassamento del rate produttivo da 14 a 12 sezioni di fusoliera del Boeing 787 per il 2020. Nei giorni scorsi si è diffuso l’allarme, da parte sindacale, per un ulteriore abbassamento del rate produttivo della Boeing. Dalla Leonardo S.p.A., presente in Puglia con i siti produttivi di Brindisi, Foggia, Grottaglie e Taranto, hanno smentito un’ipotesi del genere, precisando che non vi è alcuna comunicazione ufficiale da parte di Boeing in tal senso. Anzi è stato evidenziato che a Grottaglie si sta lavorando ad un programma che rappresenta il futuro dell’aviazione civile, il Boeing 787 Dreamliner, che sarà la soluzione adottata da molte compagnie aeree per almeno i prossimi 20 anni.

Certo non possiamo non essere sensibili ai responsabili richiami dei sindacati che meritano il doveroso approfondimento nelle sedi deputate e quindi proveremo a breve a mettere attorno ad un tavolo convocato dalla Regione, l’azienda coi sindacati – commenta l’assessore regionale allo Sviluppo economico Mino Borracino -. La Regione, d’altra parte, oltre ai contratti di programma già posti in essere con la Leonardo, di vari milioni di euro del POR Puglia, suscettibili di produrre ulteriori investimenti da parte del Gruppo, ha recentemente stanziato 700mila euro del bilancio autonomo per migliorare il trasporto dei lavoratori pendolari da e per Taranto e Brindisi verso Grottaglie“.

Risulta, altresì, come da incontro ufficiale avvenuto in Regione circa un anno fa, da me convocato, che Leonardo SpA intende proporre due nuovi Contratti di Programma, uno per Foggia e l’altro per Taranto, per un valore complessivo di circa 28 milioni di euro, con ulteriori ricadute positive per l’occupazione e per le piccole e medie imprese locali – prosegue l’assessore regionale -. Quindi l’insieme di questi dati, nonché le informazioni che provengono dall’Azienda, sembrano scongiurare ogni ipotesi di ridimensionamento produttivo, tuttavia, al fine di attivare  un confronto con il Gruppo Leonardo sulle strategie di sviluppo che si intende realizzare, mi appresto a convocare i vertici dell’azienda, con i quali ribadire la mission dei siti di Grottaglie, Foggia, Brindisi e Taranto e la concretizzazione degli investimenti preannunciati“.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2020/01/13/leonardo-grottaglie-uilm-teme-calo-produzione-ma-lazienda-smentisce/)

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Un Commento a: Leonardo Grottaglie, la Regione convocherò l’azienda per chiarimenti

  1. Guido

    Febbraio 1st, 2020

    Il territorio Pugliese aspettava la Leonardo già da ottobre 2019 le nuove assunzioni e soprattutto le internalizzazioni per questioni inerenti a personale esterno verso cui l’azienda spende una mole di danaro inutilmente in subappalti tecnici quando potrebbe risparmiare soldi e acquisire personale formato che lavora già al suo interno. Gli stabilimenti di Grottaglie e Foggia dovevano essere i maggiormente impattati. Ad oggi ancora nulla.

    Rispondi

Commenta

  • (non verrà pubblicata)