CIS Taranto, annullata la riunione prevista venerdì

 

E' il secondo rinvio dopo quello dello scorso 18 dicembre. L'ultima riunione si era svolta lo scorso 24 giugno
pubblicato il 14 Gennaio 2020, 21:05
2 mins

Ancora un rinvio per il CIS di Taranto. È stata infatti annullata la riunione del Tavolo istituzionale permanente per Taranto prevista per venerdì 17 gennaio alle 11 nella sala di rappresentanza della Prefettura (nella foto l’ultima riunione dello scorso giugno). La riunione doveva essere presieduta dal ministro dello Sviluppo economico Stefano Patuanelli. E’ l’ennesimo rinvio dopo l’incontro saltato il 18 dicembre scorso, come comunicato dal Mise attraverso una nota del capo di gabinetto Vito Cozzoli.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2019/12/04/riunione-del-cis-di-taranto-rinviata-al-15-gennaio/)

Al Tavolo sarebbero dovuti essere illustrati gli interventi programmati nel periodo 2020-2023 per l’area tarantina e sottoposti ad approvazione ulteriori iniziative.

Ricordiamo che il CIS non si riunisce dallo scorso 24 giugno, dopo che era tornato a riunirsi lo scorso 24 aprile a distanza di oltre un anno rispetto all’ultima riunione del marzo 2018.

(leggi tutti gli articoli del CIS https://www.corriereditaranto.it/?s=CIS&submit=Go)

Al CIS partecipano al tavolo il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del territorio e del Mare, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, il Ministero della Difesa, il Ministero dei Beni e delle Attività culturali e turismo, il Ministero della Salute, il Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, il Ministero delle Politiche Agricole e Forestali, il Ministero per il Sud e la Coesione Territoriale, il Sottosegretario alla Presidenza del Consiglio dei Ministri con delega ai Contratti Istituzionali di Sviluppo, la Regione Puglia, la Provincia, il Comune e la Prefetturadi Taranto, i Comuni interessati dell’area tarantina, la Camera di Commercio di Taranto, l’Autorità portuale del Mar Ionio, il Commissario straordinario per gli interventi di bonifica e i Commissari straordinari dell’Ilva in Amministrazione Straordinaria.

AOO_UDCM.REGISTRO UFFICIALE.2020.0000853
Condividi:
Share
Gianmario Leone, nato a Taranto il 2/1/1981, laureato in Filosofia, docente di Storia e Filosofia, per 8 anni opinionista del quotidiano "TarantoOggi" nel settore, ambiente, politica, economia, cultura e sport, collaboratore e referente per la Puglia dal 2012 de "Il Manifesto" e del sito "Siderweb", collaboratore dal 2011 al 2015 del sito di informazione ambientale www.inchiostroverde.it. Ha collaborato nel corso degli anni anche con altre testate on line o periodici cartacei come 'Nota Bene' e 'LiberaMente' ed è un'opinionista di "Radio Onda Rossa" e "Radio Onda d'urto". Collabora con Radio Popolare Salento. Dal 2008 al 2012 ha lavorato per l'agenzia di stampa "Italiamedia". Ha contribuito alla realizzazione del lungometraggio 'Buongiorno Taranto' e al docufilm 'The italian dust'. Nel dicembre 2011 ha ottenuto il “Riconoscimento S.o.s. Taranto Chiama”, "per il suo impegno giornaliero d’indagine e approfondimento sui temi ambientali che riguardano la città". Nel febbraio del 2014 invece ha ottenuto il premio dei lettori nel "Premio Michele Frascaro, dedicato al giornalismo d’inchiesta", indetto dalle Manifatture Knos e patrocinato dall’Ordine Nazionale e Regionale dei Giornalisti , attribuito in base al voto on line, per la sua inchiesta sul progetto “Tempa Rossa” (Eni), che racchiudeva gli articoli scritti tra il 2011 e il 2012.

Commenta

  • (non verrà pubblicata)