Il presidente Giove getta la spugna, per questa stagione…

 

Preso atto della prestazione scialba della sua squadra con il Casarano, il massimo dirigente rossoblù ha ufficialmente abbandonato il sogno di una rimonta in chiave promozione.
pubblicato il 13 Gennaio 2020, 10:49
2 mins

Dunque a 15 giornate dal termine della stagione 2019/2020 e a caldo dopo lo scialbo zero a zero casalingo con il Casarano, il presidente del Taranto, Massimo Giove, pare abbia gettato la spugna, per quest’anno, dichiarando che le possibilità di rimonta con questo pareggio sono svanite.

Dichiarazioni che ovviamente stanno dividendo quel che resta della tifoseria rossoblù (partiti in 5000, arrivati alla gara di ieri a circa 1000).

C’è chi attendeva questo tipo di dichiarazioni da un pezzo a dimostrazione che era inutile illudersi in una improbabile rimonta in chiave promozione, tra l’altro soffocata, non solo dal rendimento altalenante della squadra, ma anche da quella mancata omologazione del pareggio casalingo dello scorso 15 dicembre con il Cerignola.

C’è chi, invece, giudica le parole del massimo dirigente rossoblù  inopportune in questo momento perché un comandante non deve mai alzare bandiera bianca dato che c’è ancora una grossa fetta di stagione da giocare, non per continuare ad illudere la gente ma per chiudere nella maniera più dignitosa possibile un campionato che doveva essere quasi “stracciato”, viste le premesse estive. Infatti ci si chiede, dopo queste dichiarazioni: con quale stato d’animo i giocatori si alleneranno durante la settimana e poi scenderanno in campo la domenica? E quale violenza psicologica dovranno fare su sé stessi i tifosi per andare ancora allo stadio in questo clima così deprimente?

A margine e non è la prima volta che accade, il presidente Giove riguardo la partita con il Casarano ha detto, allineandosi al pensiero comune, che ha visto un Taranto sottotono e compassato, senza idee di gioco……..quindi in contrasto netto con quanto il suo allenatore, Luigi Panarelli, ha affermato nella conferenza stampa post partita ossia che il Taranto ha offerto una prestazione maiuscola alla quale è mancata soltanto il gol.

Ennesima contraddizione di una stagione contraddittoria. Ci fermiamo qui, per ora, ci sono almeno cinque mesi per poter distribuire le responsabilità di questa ennesima annata calcistica illusoria.

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)