Ex Ilva, il sindaco Melucci: “Catastrofe annunciata. Governo dica cosa vuol fare”

 

Lo afferma il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci, commentando la richiesta di esuberi da parte di ArcelorMittal
pubblicato il 04 Dicembre 2019, 22:03
1 sec

E’ una catastrofe purtroppo annunciata. Ma è una disfatta nazionale, non solo tarantina, che se non affrontata correttamente e subito segnerà il declino di tutto il Paese. Specie per l’incapacità di affrontare le sfide della modernità e sostenere le aspirazioni e i bisogni delle comunità locali, ad oggi inascoltate“. E’ quanto afferma il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci, commentando la richiesta di esuberi da parte di ArcelorMittal alla ripresa delle trattativa con il governo, respinta dai sindacati. “Il Governo – aggiunge – ora metta da parte equilibrismi e paure, ci dica come e se intende tenere aperta quella fabbrica, come assicurerà reddito a migliaia di cittadini italiani e bonifiche miliardarie ad una città che ha sacrificato tutto per il benessere e il prestigio dell’Italia“.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)