Ex Cemerad, Perrini: “A che punto sono i lavori di bonifica?”

 

L'esponente di Fratelli d'Italia ha chiesto un'audizione per sentire la Corbelli, la Valenzano e lo stesso presidente Emiliano
pubblicato il 03 Dicembre 2019, 17:46
2 mins

Il consigliere regionale di Fratelli d’Italia, Renato Perrini, torna a parlare dell’ex Cemerad di Statte. E, in pratica, chiede come mai i lavori di bonifica dell’impianto non siano ancora stati completati.
“L’ex Cemerad di Statte è un deposito di rifiuti pericolosi e radioattivi che va messo in sicurezza: sono più di quattro anni, da quando sono stato eletto consigliere regionale, che cerco di attirare l’attenzione delle Istituzioni sulla necessità che i lavori di bonifica vengano fatti e anche presto, un’azione politica che ha prodotto già alcuni risultati: parte dei bidoni sono stati rimossi. Ma quando saranno rimossi tutti e l’area bonificata?”, afferma Perrini.
“Un anno e mezzo fa, ormai, in un’audizione, chiesta da me anche su questo, del Commissario straordinario alle Bonifiche di Taranto, Vera Corbelli, molte promesse e rassicurazioni sono state date, ma a che punto sono i lavori? Questa legislatura a guida Michele Emiliano sta finendo e il rischio è che vengano prodotte più polemiche che fatti, specie fra la Corbelli e il direttore del Dipartimento Ecologia della Regione, Barbara Valenzano, è molto alto”, aggiunge il consigliere regionale.
“Per questo motivo ho chiesto un’altra audizione, ma questa volta non solo con la partecipazione della commissaria Corbelli, ma anche con la Valenzano, oltre che con il presidente Emiliano. Ho voluto mettere intorno al tavolo tutte le parti interessate alla bonifica per sentire dalla loro voce a che punto è l’intervento di messa in sicurezza e gestione della zona, almeno così sarà fatta chiarezza”, conclude Perrini.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)