Le ‘sardine’ a Taranto sono tante

 

Circa 3mila le presenze in Piazza Immacolata, tra cui uno dei leader nazionali, Mattia Santori
pubblicato il 01 Dicembre 2019, 17:42
2 mins

Dicembre a Taranto s’è aperto con il primo raduno pugliese del movimento delle ‘sardine’, in cui era presente anche Mattia Santori, creatore e leader del movimento nato a Bologna. All’inizio, in Piazza Immacolata, al flash mob i partecipanti erano circa un migliaio, poi il numero è cresciuto nel corso della manifestazione, come per esempio riferisce l’ANSA.
Qualcuno ha fatto notare che c’erano pochi, pochissimi giovani, e le ragioni possono essere molteplici: forse, bisognerebbe riflettere su quali valori si trasmettono ai giovani, specie a Taranto dove sono pochi visto e considerato che molti studiano e lavorano altrove.
L’obiettivo, spiegano gli organizzatori, è di portare “lo stile delle sardine in una terra che negli ultimi anni è stata divisa da tutte le promesse della cattiva politica”. In contemporanea si è svolta in un hotel la prima assemblea provinciale della Lega a Taranto, con il vicesegretario federale Andrea Crippa.
“Senza bandiere, senza offese – hanno sottolineato i referenti tarantini del movimento – e con un chiaro e preciso richiamo all’antifascismo e all’antisovranismo. Nessuno si deve permettere a fare delle politiche divisive su Taranto. Questa è la piazza delle persone che si danno da fare ogni giorno, che dicono no – hanno aggiunto – alla politica intesa come odio, come rancore. A Taranto ci hanno diviso su diritti che non sono sindacabili. Non è possibile scegliere tra salute e lavoro. Vogliamo dare un esempio di come insieme si può fare una comunità”.
Sventolando le sardine di cartone, alcune colorate di rosso e di blu, i colori sociali della squadra di calcio, altre con il disegno delle ciminiere e dei pali delle cozze in mar Piccolo, i manifestanti hanno cantato “Bella ciao” e “Nel blu dipinto di blu”.
Alla fine si è parlato di circa 3mila presenze e gli organizzatori tarantini hanno mostrato moderata ma sincera soddisfazione per come si è svolto l’evento.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)