L’allenatore del Taranto, Panarelli: “Non deprimiamoci”

 

pubblicato il 24 Novembre 2019, 17:43
32 secs

Dobbiamo lavorare, analizzare dove abbiamo commesso degli errori e soprattutto non deprimerci. Il campionato non finisce qui, ci sono ancora tante partite da disputare ancora. Certo non è bello prendere tre gol in casa ma non abbiamo commesso grossi errori. Purtroppo questa è una sconfitta brutta che ci butta tutti giù ma dobbiamo rialzarci” – commenta così l’aspetto psicologico di una inattesa battuta d’arresto della sua squadra, l’allenatore del Taranto, Luigi Panarelli che poi però passa ad analizzare gli episodi: ”Nel primo tempo abbiamo avuto delle chiare occasioni per passare in vantaggio ma poi nell’unica occasione che ha avuto il Gravina ha segnato. Nel secondo tempo siamo scesi in campo decisi a trovare subito il pareggio. Abbiamo sbagliato un calcio di rigore ma li sbagliano anche i grandi giocatori non dobbiamo colpevolizzare chi lo ha tirato”.

Il capitano D’Agostino, invece, in diretta televisiva, subito dopo il triplice fischio dell’arbitro ha solo detto:”Non c’è nulla da dire, abbiamo perso”.

E se lo avesse tirato lui quel calcio di rigore? visto che è uno dei rigoristi della squadra nonchè capitano, come sarebbe andata la partita?

 

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)