Ex Ilva, anche Procura Taranto apre inchiesta

 

pubblicato il 16 Novembre 2019, 17:29
2 mins

La Procura di Taranto ha aperto quest’oggi un fascicolo d’indagine contro ignoti, dopo l’esposto denuncia presentato dai commissari dell’Ilva per “fatti e comportamenti inerenti al rapporto contrattuale con ArcelorMittal, lesivi dell’economia nazionale“. Così come avvenuto a Milano, per ora il procuratore capo di Taranto, Carlo Maria Capristo non ha ipotizzato reati, ma è presumibile che saranno quelli commessi a danno dell’economia nazionale (art. 499 del codice di procedura penale) seguendo la richiesta dei commissari. La Procura ritiene di essere competente “perché eventuali reati sono stati commessi a Taranto“. Nei prossimi giorni la stessa Procura potrebbe ascoltare alcuni testimoni che saranno auditi o dai pm a cui saranno delegate eventualmente le indagini o dalla polizia giudiziaria.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2019/11/16/ex-ilva-commissari-in-procura-esposto-contro-mittal/)

Lunedì invece è previsto un mini vertice in Procura a Milano in vista del deposito dell’atto di intervento della stessa Procura nella causa civile che vede protagonisti da un lato ArcelorMittal e dall’altro l’ex Ilva con i suoi commissari straordinari, con i primi che hanno chiesto il recesso del contratto di affitto dei rami d’azienda del gruppo Ilva e i secondi che, con il ricorso cautelare d’urgenza presentato ieri, cercano di fermare l’addio e di preservare la continuità produttiva e aziendale per evitare danni irreparabili. Lunedì il procuratore aggiunto Maurizio Romanelli, responsabile del dipartimento che si occupa dei reati contro la pubblica amministrazione e di diritto penale dell’economia, incontrerà con i pm Stefano Civardi e Mauro Clerici per decidere in via definitiva i contenuti e la modalità della loro costituzione nel procedimento civile e per valutare le prime mosse da compiere nell’inchiesta penale, tenendo conto che il ricorso d’urgenza presentato ieri, sotto alcuni aspetti, indica una serie di elementi significativi su cui indagare. L’atto di intervento della Procura, previsto dall’articolo 70 del codice di procedura civile, verrà poi depositato a partire da martedì nell’ambito della causa assegnata alla sezione specializzata in materia di impresa presieduta da Claudio Marangoni. Il giudice Marangoni già lunedì potrebbe fissare la data dell’ udienza – si prevede tra 10/15 giorni – per trattare il ricorso d’urgenza dei commissari straordinari dell’Ilva.

(leggi articolo https://www.corriereditaranto.it/2019/11/15/ex-ilva-la-procura-di-milano-apre-inchiesta2/)

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)