Ex Ilva, sindacati: “Garantito impegno azienda. Confindustria, basta ricatti”

 

pubblicato il 14 Novembre 2019, 16:43
29 secs

E’ ora che Confindustria Tarantoponga fine a questo inutile ricatto sulla pelle dei lavoratori“, sottolineano in una nota le segreterie provinciali di Fiom, Fim e UIlm dopo aver incontrato l’ad di ArcelorMittal Italia, Lucia Morselli, a cui hanno chiesto risposte sulle preoccupazioni per i pagamenti dei crediti delle aziende degli appalti. La Morselli ha risposto chiarendo “che l‘azienda rispetterà tutti gli impegni: pertanto – dicono ancora i sindacati – riteniamo inammissibile da parte di alcune aziende dell’indotto l’avvio della procedura di cassa integrazione e la contestuale minaccia di mancati pagamenti degli stipendi per i lavoratori delle stesse aziende operanti all’interno dello stabilimento siderurgico” di Taranto.

I sindacati dei metalmeccanici, dopo l’incontro con Lucia Morselli, riferiscono di aver chiesto ed ottenuto chiarimenti sul rispetto degli impegni di ArcelorMittal con le ditte degli appalti, A Taranto,e spiegano: “Proseguiranno le attività previste dal piano ambientale e dal piano di manutenzione degli impianti“, l’ad “ha inoltre affermato che gli stessi contratti non hanno subito alcun tipo di modifiche rispetto a quanto pattuito precedentemente“.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2019/11/14/ex-ilva-confindustria-taranto-da-patuanelli-aspettiamo-pagamento-aziende/)

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)