Sbarco migranti ‘Alan Kurdi’, “macchina ormai rodata e preparata”

 

Ad affermarlo è l'assessore ai Servizi sociali, Gabriella Ficocelli
pubblicato il 03 Novembre 2019, 11:53
58 secs

“Questa mattina, il collega Gianni Cataldino ed io, siamo stati al porto di Taranto per seguire le operazioni di sbarco della Alan Kurdi con 88 migranti. A bordo una sola donna e 5 minori non accompagnati. Le operazioni sono state gestite dalla macchina dei soccorsi e dell’accoglienza che, come ha già sottolineato il sindaco Melucci, è ormai rodata e preparata”. Lo riferisce, con una nota, l’assessore ai Servizi sociali Gabriella Ficocelli, presente all’arrivo della nave, con a bordo i migranti, al porto di Taranto.

“Prefettura, Polizia di Stato, Comune di Taranto, 118, Croce Rossa, rappresentanti delle altre forze dell’ordine, associazione ‘Noi e voi Onlus’ e mediatori culturali sono stati impegnati nelle operazioni che si sono svolte nella massima serietà e collaborazione racconta la Ficocelli -. Sono stati tutti condotti presso l’hotspot dove avranno un kit per la doccia, tute, giubbottini e scarpe. Per il momento non c’è bisogno di altro. Il tutto si è concluso poco dopo le 9. Questo, più o meno, il report di quanto ho visto. Le emozioni invece non si possono descrivere, ma, d’istinto, voglio dire che si prova grande felicità nel vedere queste persone che quando lasciano il mare, particolarmente agitato questa mattina, e toccano terra si illuminano di speranza. Come dice Papa Francesco «il viaggio si fa in due: quelli che vengono nella nostra terra, e noi che andiamo verso il loro cuore per capirli, capire la loro cultura, la loro lingua»”.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)