Spartan Race: appuntamento per sabato a Cimino

 

Attesi circa duemila partecipanti in una pineta opportunamente valorizzata e ripristinata nei suoi angoli suggestivi. L’edizione 2020 avverrà in due giornate?
pubblicato il 16 Ottobre 2019, 18:41
5 mins

Appuntamento sabato mattina a Parco Cimino (apertura del “Villaggio atleti” alle ore 7.30) perla quarta edizione tarantina della Spartan Race, con circa duemila partecipanti da tutto il mondo. La manifestazione è stata presentata a Palazzo di Città dal “patron” Angelo Zomegnan, dall’assessore comunale alle attività produttive Gianni Cataldino e dall’assessore allo sport Fabiano Marti.

“La novità della Spartan Race di quest’anno – ha detto l’assessore Cataldino – è il suo innesto in una visione complessiva che darà vita a un percorso più ampio. Con l’organizzazione abbiamo infatti iniziato a programmare l’edizione 2020 che a Taranto si svolgerà non più in una ma in due giornate, nella prospettiva della condivisione di altri eventi agonistici e in vista dei Giochi del Mediterraneo del 2026 che, con la realizzazione di adeguata impiantistica, faranno della nostra una città sportiva fra le più importanti d’Europa”.

“La Spartan Race – ha continuato – si svilupperà in zona Cimino che attualmente è oggetto di un complessivo intervento di ripristino, su cui ha vigilato pressoché quotidianamente l’assessore al patrimonio Francesca Viggiano, accelerando il recupero di quella zona interessata alle gare. Molta cura è stata riservata all’intervento di recupero e riqualificazione dell’affaccio a mare, anche in ragione di una serie di manifestazioni che si svolgeranno sul tema della mitilicoltura e di cui contiamo di dare al più presto l’annuncio. Voglio inoltre evidenziare come, a proposito della ‘Spartan Race’, Cimino, oltre che come polmone verde, sia vissuto
quotidianamente anche dal punto di vista sportivo, grazie ai patiti dello jogging e soprattutto al Gruppo Sportivo dei vigili urbani che hanno valorizzato i propri locali all’interno della pineta, mettendoli a disposizione di tantissime società. Cimino assieme a Villa Peripato è il segno della bellezza della nostra Taranto, che è riuscita a non farsi deturpare da tutte quelle ferite che le sono state inferte in tutti questi anni. L’intenzione dell’amministrazione è ora di valorizzare, in compartecipazione con le altre istituzioni del territorio, come l’Autorità portuale e la Marina Militare, tutti gli affacci a mare e gli altri parchi cittadini”

Così invece ha riferito l’assessore allo sport Fabiano Marti: “In questa Spartan Race c’è la storia della nostra Taranto, in una bella occasione di incontro fra sport e tradizione. Giungeranno in tanti a Cimino per le gare ed è un vero peccato che debbano trattenersi un giorno solo. Sarebbe bello invece se si fermassero di più, per godere delle bellezze della nostra città. Ma bisogna ugualmente accontentarsi, va bene così. Ci stiamo organizzando per accogliere i nostri ospiti nel miglior modo possibile, dando la possibilità ad amici e parenti degli atleti, se vorranno staccare per qualche ora dalla competizione, di partecipare a visite guidate in
città a cura della Pro Loco: saranno i benvenuti”.

Ecco infine l’organizzatore Angelo Zomegnan: “Voglio evidenziare la fedeltà all’appuntamento tarantino in tutti questi anni della maggior parte degli iscritti. In questo zoccolo duro è rilevante la presenza di atleti stranieri: fra l’edizione dello scorso anno e l’attuale credo che si raggiungano circa quarantacinque nazionalità. Si tratta di un dato rilevante, considerando soprattutto che l’evento giunge alla fine della stagione e a metà strada fra i campionati del mondo di specialità e il Trifecta del primo week end di novembre a Sparta, che consiste nell’aver portato a termine tre specialità agonistiche: la gara sprint, la gara super
e quella beast, rispettivamente di cinque, dieci e venti chilometri”.

Così ha concluso Zomegnan: “Con questi giochi Taranto potrà godere di una promozione turistica di tutto rispetto, con documentari proposti sulle piattaforme di Sky (Arena e Sky Sport) e addirittura della Cbs, la celebre emittente televisiva statunitense. Ciò, senza contare che parco Cimino, teatro delle gare, sarà lo scenario dello spot del nuovo modello del pickup della Mitsubishi che sarà diffuso sui circuiti Mediaset. Stiamo già al lavoro per preparare la quinta edizione, ragionando con il Comune su questo e altro per una marcia di avvicinamento ai Giochi del Mediterraneo del 2026, per far nascere sul territorio jonico qualcosa di veramente importante”.

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)