Discarica Grottaglie, richiesta chiusura a Provincia

 

Richiesta di sollecito indirizzata al Presidente della Provincia da parte del Sindaco di Grottaglie, Ciro D'Alò
pubblicato il 03 Ottobre 2019, 17:38
2 mins

E’ stata firmata ed inviata quest’oggi, da parte del Sindaco di Grottaglie, Ciro D’Alò, la richiesta di sollecito indirizzata al Presidente della Provincia di Taranto Giovanni Gugliotti, tesa a richiedere l’attivazione di tutti i procedimenti necessari alla chiusura della discarica sita in località “Torre Caprarica” a Grottaglie e contestualmente all’avvio delle attività di post-gestione.

A seguito della sentenza del Consiglio di Stato, nella quale è stata stabilita la nullità della determina dirigenziale n. 45 del 5 aprile 2018 a firma del dirigente della Provincia di Taranto, con la quale fu espresso parere favorevole alla compatibilità ambientale del progetto presentato dalla società Linea Ambiente e il conseguente sversamento di rifiuti nel periodo compreso tra marzo 2018 e gennaio 2019, preso atto che tale sversamento di rifiuti è risultato del tutto illegittimo, come già avevamo comunicato allo stesso Ente con nota del del 29.01.2019 e che l’attività operativa della discarica è da intendersi terminata alla data di scadenza dell’Autorizzazione Integrata Ambientale 426/2008 – si legge nella missiva del Sindaco – ho richiesto formalmente all’Ente provinciale di provvedere con estrema urgenza a porre in essere tutte le attività affinché la società Linea Ambiente Srl provveda alla cessazione dell’attività di discarica e avvii con urgenza la fase di post-gestione del I, II, e III lotto. Inoltre, ho chiesto che siano effettuati gli opportuni controlli ambientali e le attività necessarie a rimuovere i rifiuti illegittimamente sversati – conclude -. Resta fermo l’intento che l’amministrazione comunale agirà per il risarcimento di tutti i danni subiti a seguito degli illegittimi sversamenti, e di tutti quelli che saranno cagionati dall’ulteriore ritardo“.

(leggi tutti gli articoli sulla discarica di Grottaglie https://www.corriereditaranto.it/?s=discarica+grottaglie&submit=Go)

Condividi:
Share
Gianmario Leone, nato a Taranto il 2/1/1981, laureato in Filosofia, docente di Storia e Filosofia, per 8 anni opinionista del quotidiano "TarantoOggi" nel settore, ambiente, politica, economia, cultura e sport, collaboratore e referente per la Puglia dal 2012 de "Il Manifesto" e del sito "Siderweb", collaboratore dal 2011 al 2015 del sito di informazione ambientale www.inchiostroverde.it. Ha collaborato nel corso degli anni anche con altre testate on line o periodici cartacei come 'Nota Bene' e 'LiberaMente' ed è un'opinionista di "Radio Onda Rossa" e "Radio Onda d'urto". Collabora con Radio Popolare Salento. Dal 2008 al 2012 ha lavorato per l'agenzia di stampa "Italiamedia". Ha contribuito alla realizzazione del lungometraggio 'Buongiorno Taranto' e al docufilm 'The italian dust'. Nel dicembre 2011 ha ottenuto il “Riconoscimento S.o.s. Taranto Chiama”, "per il suo impegno giornaliero d’indagine e approfondimento sui temi ambientali che riguardano la città". Nel febbraio del 2014 invece ha ottenuto il premio dei lettori nel "Premio Michele Frascaro, dedicato al giornalismo d’inchiesta", indetto dalle Manifatture Knos e patrocinato dall’Ordine Nazionale e Regionale dei Giornalisti , attribuito in base al voto on line, per la sua inchiesta sul progetto “Tempa Rossa” (Eni), che racchiudeva gli articoli scritti tra il 2011 e il 2012.

Commenta

  • (non verrà pubblicata)