Festival Internazionale di Poesia Civile: ‘Chiedi alle polveri’

 

pubblicato il 06 Settembre 2019, 08:42
58 secs

Nasce a Taranto il primo Festival Internazionale di Poesia Civile e Contemporanea del Mediterraneo dal titolo «Chiedi alle polveri», che si terrà nel capoluogo ionico il 13 e il 14 settembre. Ispirata al celebre capolavoro di John Fante – Chiedi alla polvere – la prima edizione del Festival prenderà il via dal quartiere Tamburi, il più vicino alla grande industria, e si pone l’obiettivo di «gettare le basi di una riqualificazione culturale di Taranto, partendo dalla parola, dalla poesia civile, nelle sue molteplici forme di denuncia».

Il Festival Internazionale di Poesia Civile e Contemporanea del Mediterraneo «Chiedi alle polveri», progetto ideato e diretto da Tiziana Magrì e organizzato da Contaminazioni in collaborazione con Teatro Pubblico Pugliese, è finanziato e patrocinato dall’assessorato al Turismo della Regione Puglia. La realizzazione del Festival coinvolgerà l’intera comunità, il mondo accademico, le associazioni, i poeti, attraverso la Call Poetry che è già partita sul sito di Contaminazioni: poesie, narrazioni e punti di vista contribuiranno all’elaborazione del «Manifesto di Appartenenza della città di Taranto». Tra gli ospiti di «Chiedi alle polveri», l’associazione Contaminazioni annuncia il poeta e scrittore per bambini Bruno Tognolini, il 13 settembre al quartiere Tamburi, in «Terra Tamburo Batti!». Un laboratorio di scrittura in rima sarà tenuto da Federica Brisci (in arte rap Fede_Piuma). Ad aprire il Festival saranno 8 autori tarantini il 13 settembre alle ore 20, al teatro Tatà, con una sezione dal titolo «Sulla via di Costantinopoli-I poeti tarantini chiedono alle polveri».(ANSA).

Condividi:
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)