Comune, 196 nuovi assunti nei prossimi tre anni

 

Il nuovo piano di assunzioni post-dissesto è stato presentato a Palazzo di Città dal sindaco Melucci
pubblicato il 10 Agosto 2019, 13:00
2 mins

1700. Tanti dovrebbero essere i dipendenti del Comune di Taranto, in rapporto ad una popolazione di circa 200.000 abitanti. Sono, invece, appena 750. Per porre rimedio a questa situazione (che si riflette in negativo sui servizi offerti al cittadino) è necessario assumere, e tanto, ma sinora il dissesto delle casse comunali non lo ha permesso in misura adeguata. Ora è tempo di ripartire.

Il sindaco Melucci ha presentato alla stampa un piano di assunzioni (si tratta, ad essere precisi, di una revisione del piano del fabbisogno per il triennio 2019-2021) che prevede 196 nuove unità nell’arco del prossimo triennio, a cominciare già da quest’anno. Si tratterà di assunzioni di vario genere, per tipologia di posto e per procedura. Si varierà dal concorso pubblico alla chiamata dagli uffici di collocamento, allo scorrimento di graduatoria (è il caso, ad esempio, degli agenti di Polizia Locale). Il piano, come sottolineato dal vice-sindaco nonché assessore alle risorse umane Paolo Castronovi, porterà il Comune di Taranto ad essere il secondo datore di lavoro della provincia, prima della Marina Militare e dopo solamente ArcelorMittal.

Il vicesindaco ha anche rivendicato alcune peculiarità del piano. Fra queste, l’inserimento di progressioni verticali per i dipendenti già assunti che abbiano assunto nuove competenze e titoli di studio («C’è chi è entrato con la terza media e oggi magari ha preso il diploma o addirittura la laurea»). Non meno importante la volontà, espressa dall’amministrazione, di aumentare il numero di dipendenti appartenenti alle cosiddette “categorie speciali” nelle posizioni impiegatizie, e non solo nei livelli più bassi dell’amministrazione.

Il piano (approvato con una delibera di giunta) è riassunto in dettaglio nella tabella che rendiamo disponibile in basso, con la specificazione del numero di assunzioni per ciascuna posizione nei prossimi tre anni.

All. F - Riepilogo piano assunzionale 2019-2021
Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)