Riecco i mercoledì in Città vecchia con ‘Isola Festival’

 

pubblicato il 30 Luglio 2019, 20:29
4 mins

Al via ‘Isola Festival‘: terrazze, ipogei, vicoli e mare protagonisti dell’edizione 2019 Socialità, spettacolo e valorizzazione del territorio: torna mercoledì 31 luglio il più atteso appuntamento dell’estate a Taranto, da consumare all’aperto tra i vicoli della Città Vecchia. ‘Isola Festival’ battezza il suo 2019, presentando all’esordio della seconda edizione una serie di importanti novità. La kermesse, prodotta e ideata dall’Associazione Terra e coorganizzata quest’anno con il Comune di Taranto, si contamina di sonorità e atmosfere tipicamente mediterranee, a sottolineare il mutato contesto storico e urbano che ha portato l’iniziativa ad evolversi.
“L’Isola che volevamo non è più l’isola che non c’è, ma un percorso di riscoperta ormai avviato, da rafforzare con un’offerta di qualità, pienamente integrata nel tessuto urbano, capace di rilanciare fuori dai confini cittadini l’immagine della Vecchia Taranto per tutto l’anno – spiega Antonio Santacroce, presidente dell’Associazione Terra -. Un percorso che intraprendiamo con accanto l’Amministrazione Comunale, che ringrazio perché dalla cultura allo sviluppo, dalla viabilità all’impegno delle partecipate, ‘Isola Festival’ è un progetto reso possibile dall’impegno a trecentosessanta gradi della macchina amministrativa tutta. Isola Festival racconta la normalità di una città che si riscopre artistica, turistica e culturale. Che si ripensa signora del mare e recupera la cultura mediterranea, protagonista dell’edizione 2019 con il progetto Mecm. Una città che sa divertirsi e – allo stesso tempo – impegnarsi, nei tanti momenti di sensibilizzazione e nei laboratori sociali che caratterizzeranno l’edizione di quest’anno. Una Taranto che si ama e vuole raccontarsi, che sa godere di se stessa senza eccessi, consapevole del suo valore e del fatto che vicoli brulicanti e attrattori vivi non sono un’eccezione. Ma quello che la bellezza di Taranto merita”.
Largo allora alle live session di livello internazionale, fortemente volute con la direzione artistica firmata One Hour: mercoledì 31 luglio sbarcheranno sull’Isola le melodie arabo-andaluse de La Cantiga de la Sirena, il ritmo balcanico di Kerkim, l’etno rock del Trio Mezcal e il sound mediterraneo della Banda Risciò. Nel nuovo contenitore ‘Isola Festival’ rivivono evolvendo alcuni capisaldi di una formula consolidata e di comprovata attrattiva: gli appuntamenti con l’enogastronomia dei Luoghi del Gusto, lo sguardo rivolto al mare come risorsa, il fascino senza tempo della riscoperta della cultura popolare, la suggestione delle terrazze. Pronte a ospitare artisti, performer e dj quelle di Palazzo Pantaleo (Alessandro Sorino, Francesco Muco, Gianluca De Medo e Mario Mariotti) e Baia delle Sirene (Paolo De Mitri, Alberto Liuzzi, Alessandro Perugino e Alex P). Dalle terrazze ai vicoli, al mare e agli ipogei, con Taranto Sotterranea e Ape Calessino a guidare gli emotional tour di ‘Isola Festival’ e Vincio aka Digital, Rootikal e dj Soul Angel ad animare invece la postazione musicale sulla Pensilina Liberty. In piazza Duomo, spazio al progetto Odissea con William Desantis, Alex Barck from Jazzanova e Döts. Architetture aperte e impegno sociale caratterizzeranno l’edizione 2019 di ‘Isola Festival’ grazie alle partnership con Comune di Taranto, Marina Militare e Arcidiocesi – e alla nuova linfa portata dai Retake, Southbike e Movidabilia, partner sociali dell’evento. Appuntamento per la prima di Isola Festival mercoledì 31 luglio a partire dalle 19.00 in Città Vecchia, con partenza dall’info point di Piazza Duomo.

Condividi:
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)