Ex Ilva, quinta ed ultima riunione della task force

 

Illustrati piani di manutenzione delle aree LAF, Logistica, Produzione Lamiere, Tubificì, Utilities e Officine Centrali di manutenzione 
pubblicato il 26 Luglio 2019, 12:47
17 mins

Si è svolta ieri presso la direzione dello stabilimento ArcelorMittal Italia di Taranto, la quinta ed ultima riunione in programma, della task force composta da tecnici ArcelorMittal e dalle Rsu-Rls firmatarie dell’intesa ministeriale del 15 luglio. Nel corso dell’incontro l’azienda ha illustrato nel dettaglio i Piani di manutenzione (OPEX e CAPEX) delle aree LAF, Logistica, Produzione Lamiere, Tubifici, Utilities e Officine Centrali di manutenzione da un punto di vista tecnico le migliorie sia sotto il profilo ambientale che sotto il profilo delle sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, realizzate anche nel corso delle fermate di manutenzione ordinaria e straordinaria.

Per quanto riguarda il LAF sono state, quindi, fornite informazioni relative agli impianti oggetto di revampîng e migliorie impiantistiche. In relazione alle segnalazioni emerse e discusse nel corso della riunione si è proceduto ad una illustrazione dei progetti già messi in esecuzione convenendo quanto segue: rifacimento del manto stradale del piazzale del Magazzino rotoli grezzi antistante i convogliatori del Decapaggio e del Decatreno (fermata di agosto); implementazione della compartimentazione con reti ed accessi controllati della sezione uscita e parte della sezione entrata fino al pulpito saldatrice del Deoapaggio 2 (già in corso); Messa in servizio della Lunettatrice Decapaggio 2 (fermata di agosto); sostituzione azionamenti e motori della linea del Decapaggio 2 (da agosto entro fme anno); installazione di 2 Gru a bandiera per l‘attività di cambio coltelli rifilatrice al Decapaggio 2 (in corso); miglioramento del sistema di aspirazione dei fumi durante la fase di saldatura al Decapaggio 2 (fermata di agosto); prevista la sostituzione del letto al Dec 2 e Dec 1 (previa verifica delle strutture in corso); sostituzione di 2 power center luci e di potenza al Decatreno (Opex budget anno 2020); installazione di un nuovo sistema di ribalta guarniture e revamping di una rettifica cilindri di lavoro al reparto Tomeria Cilindri (budget 2020); sostituzione Carroponte 8 all’uscita del Decapaggio 2 (budget 2019-2020); in corso il ripristino del gocciolatoio zona vasche lato motori Decapaggio 1; installazione di nr.3 robot in Zincatura 1, nr.2 robot in Zincatura 2 utilizzati per la scorifica delle vasche zinco (in corso).

E’ in corso il 4° step reltivo all’intervento di bonifica del forno della Zincatura 2 e l‘acquistol‘installazione del sistema “Entry Seal” al fine di migliorare il sistema di tenuta ingresso forno; è prevista per il prossimo anno al Dccapaggio 2 e a seguire al Decapaggio 1 la sostituzione dei camini di aspirazione fumi acidi; studio di fattibilità del miglioramento e/o spostamento del pulpito saldatrice del Decnpaggio 2 e pulpito rifilatrice del Decapaggio 1; installazione del nuovo quadro elettrico entra il mese di ottobre della parte imballo dell’impianto LTZ (preparazione della specifica tecnica, già in fase per l’acquisto dei quadri elettrici della zona di taglio). Sono in corso sia le verifiche per lo smontaggio e la demolizione del Carroponte nr. 28 del Decapaggio 2 già previsto nel Piano di interventi di Stabilimento che, coadiuvati dalle Officine centrali, le attività di ripristino di alcuni punti del capannone nei pressi degli impianti Sliner, Correttiva e Cannottatrice.

(leggi l’articolo sulla quarta riunione della task force https://www.corriereditaranto.it/2019/07/24/task-force3/)

Per quanto riguarda l’Area Logistica in relazione alle segnalazioni emerse e discusse nel corso della riunione si è proceduto ad una illustrazione dei progetti e delle attività già messi in esecuzione. Relativamente al reparto Movimento Ferroviario è stato avviato un progetto di revamping dei locomotori e il cui programma sarà fornito nel dettaglio nel mese di settembre. Per quanto riguarda le attività di manutenzione della infrastruttura ferroviaria, le stesse sono in corso e sono affidate ad una ditta specializzata. Sono in fase di assegnazione le attività di pulizia sia dei carri ferroviari sia di tutta la rete ferroviaria; mentre il personale delle Officine Centrali di manutenzione, sta svolgendo le attività di ripristino della funzionalità delle Torri Faro presenti nei pressi della zona smistamento.

Per quanto riguardia l’eletfificazione degli scambi, le aree ad alta intensità di traffico sono già elettrificati e funzionanti, si provvederà al più presto ad una verifica tecnica sul corretto funzionamento degli scambi ubicati in Area portuale di pertinenza.

Relativamente al reparto Magazzino Treno Nastri 1 sono state illustrate le attività di manutenzione e di implementazione impiantistica in corso: installazione di telecamere a bordo dei carriponte al fine di migliorare la visuale del gruista durante la movimentazione dei carichi; l’adeguamento dei circuiti elettrici e relativa sostituzione del posto di comando del gruista; l’assegnazione a ditte specializzate della manutenzione meccanica dei carriponte e delle infrastrutture del magazzino. Inoltre, per quanto riguarda l’area del tetto del capannone sono in corso le attività di pulizia e revisione di gronde e pluviali. Per quanto riguarda l‘area esterna adibita alla stoccaggio di coils, si sta procedendo al rifacimento della pavimentazione nei tratti ammalorati. Inoltre, l’azienda ha comunicato che sono stati presi a noleggio nr. 4 carrelli sollevatori per consentire alla officina meccanica centrale di poter effettuare le attività di manutenzione sui carrelli di proprietà aziendale in gestione all’area Logistica.

Relativamente al Magazzino Finitura Nastri, è stato affidato un ordine ad una ditta specializzata per le attività di manutenzione meccanica dei carroponte e manutenzione elettrica dei quadri di sezionamento. Per quanto riguarda il piazzale estemo sono in cono le attività di ripristino del manto stradale ammalorato e il rifacimento di tutta la segnaletica stradale di sicurezza. Si sta provvedendo, inoltre, ad una pulizia completa delle aree di stoccaggio dei coils.

Relaivamente alle attività di manutenzione meccanica ed elettrica delle aree di pertinenza del III e V sporgente, le stesse sono affidale a ditte specializzate. Inoltre, vi è un ordine specifico per le gru “Liebherr” relativamente alle attività di manutenzione sia elettrica che meccanica. In riferimento agli impianti di illuminazione ubicati in area portuale è in via di definizione l’assegnazione di un ordine per le attività di manutenzione ordinarie e straordinarie.

Per quanto riguarda l’Area di pertinenza delle Officine centrali di Manutenzione in relazione alle segnalazioni emerse e discusse nel come della riunione, si è proceduto ad una illustrazione del progetto delle attività già messi in esecuzione convenendo quanto segue: è previsto il revamping del forno “trattamento distensione rulli” in area Officina Meccanica (I e II trimestre 2020) e delle macchine riporto rulli (I trimestre anno 2020); la sostituzione e l‘acquisto di una nuova piallatrice nella zona “Ripristino lingottîere”; l‘adeguamento della macchine utensili in Officina meccanica ed in Officina elemica (I e II trimestre 2020); l’acquisto e l‘installazione di nr.15 gru a colonna per le officine meccaniche entro il terzo trimestre dell’anno 2020; acquisto cappe di aspirazione e concentrazione dei punti di utilizzo cannello; studio di fattiblità su macchina granigliatriceincapsulamenlo delle termostriscevalutazione assegnazione di attivilà di manutenzione carroponti a terzi; ripristino vulcanizzatrice e progetto da illustrare; individuazione postazione di stoccaggio diluentî e vari OPE MEL; l’installazione di linee guida certificate sui carroponte dell’officina meccanica; l’ammodermamento delle Torri faro obsolete presenti in tutto lo stabilimento (circa 25); la sostituzione del forno per tarature a basse temperature in area OFE; l’ammodernamento dell’equilibratrice per macchine rotanti in area OFE e del Tornio per le lavorazioni “grandi motori”; l’acquisto di un mezzo con cassone ribaltabile da destinare all’OFE; l’acquisto di una nuova pressa per realizzazione avvolgimenti in area OFE; sono in corso le attività di ripristino deî tetti dei capannoni delle officine RIL, CAP, OME e OFE. Entro il mese di settembre sarà fornito un piano relativo alla manutenzione dei locomotori.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2019/07/24/terza-riunone-task-force-arcelormittal-sindacati-il-punto/

Per quanto riguarda l’Area di pertinenza dell’area Produzione Lamiere e Tubifici in relazione alle segnalazioni emerse e discusse nel corso della riunione, sì è proceduto ad una illustrazione dei progetti e delle attività già messi in esecuzione.

Per quanto riguarda il PLA, durante la fermata programmata per il mese di agosto saranno svolte le seguenti attività di manutenzione: pulizia e realizzazione di opere migliorative alle gabbie di laminazione (parapetti, grigliati, scalette); per quanto riguarda le bordatrici e cesoie sarà effettuata la pulizia generale ed il ripristino di parapetti ed azionamenti; sarà effettuata la sostituzione binari travi di scorrimento del CP 25 e la sostituzione della …pinza CP5; saranno effettuati lavori di ripristino della scala accesso FASsostituzione valvole GAS della stazione di rlduzione ed intercettazione; miglioramenti aspetti di sicurezza nella fase di Cambio lame alle bordalrici e cesoiesostituzione lumiere di copertura BOX3; sostituzione dei condizionatori sale elettriche 1 e 2; verifica funzionalità rulli gommati in area finitura lamiere; rifacimento manto stradale esterno strada parallele nel magazzino lamiere: pulizia magazzino lamiereripristino portone C2; ripristino illuminazione in zona carroponte 25.

Altri importanti investimenti effettuati ed in corso di esecuzione: lavori presso le sale elettriche (condizionatori) drive gabbia di laminazione; punzonatrice e la realizzazione di una scala di accesso e le vie di corsa zona infomamento.

Per quanto conceme l’Area Tubifici sono in corso attività di valutaziune tecnica per l’adeguamento delle attrezzature di lavoro ai requisiti essenziali di sicurezza (RES) presso l’area Tubifici; inoltre, si è proceduto ad una illustrazione dei progetti e delle attività già messi in esecuzione. Implememazione gestione cancello accesso in sicurezza zona saldatrice; ripristino UPS impianto illuminazione di emergenza; realizzazione impianto luce di emergenza tubificio e realizzazione impianto di rilevazione incendi tubificio 2; sono stati completati gli impianti metal clade cabina 3bìs, Ibis e 5; sarà effettuata una valutazione sulla stabilità della torre piezometrica.

A partire dalla fermata prevista il prossimo mese di agosto saranno effettuati i seguenti lavori presso il reparto ERWripristino funzionalità cancello 1 e ripristino emergenze; installazione lampade di emergenza all’interno dei pulpiti come da piano di miglioramento; manutenzione elettrica e meccanica dei carri ponte n.1-2-3 e 4; sostituzione festone di alimentazione e gestione macchina, sostituzione cassetta morsettiera di collegamento lato fisso; posa e collegamento cavi schermati laser posizione gabbia 10 e montaggio laser; sarà effettuata una indagine fonometrìca presso il pulpito di comando scordenatrice; sarà effettuata una verifica in merito alla funzionalità della oleatrice; sarà effettuato il ripristino della funzionalità Rotamat; sarà effettuata una rivalutazione del rischio fumi in Zona saldatura normalizzatori.

Gli impianti ad oggi fermi saranno oggetto di apposito incontro di Task Force preliminarmente all’avvio degli messi come da Piano Industriale.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2019/07/22/ex-ilva-task-force-conferma-stop-afo2-e-accordo-italcave5/)

Per quanto riguarda l’Area Utilities in relazione alle seegnalazioni emerse e discusse nel corso della riunione odierna, si è proceduto ad una illustrazione dei progetti e delle attività già messi in esecuzione. Spostamento sala controllo presso palazzina SES: le attività di bonifica hanno richiesto più tempo di quanto previsto e le stesse proseguiranno per l‘anno 2020; le manutenzioni saranno spostate presso altro fabbricato. Entro la fine dell‘anno in corso sarà fornite evidenza del timing delle attività di trasferimento.

L’azienda ha poi dichiarato la propria disponibilità a valutare l‘esposizione ad IPA, per il personale operante presso CET1 a seguito delle lavorazioni effettuate nelle aree limitrofe. Prosecuzione del monitoraggio delle emissioni odorigene; relativamente al muro perimetrale OG1 la settimana prossima verrà assegnato l’ordine e le attività avranno inizio nel corso del mese di agosto; Rack terminati i controlli della rete ossigeno e a valle della relazione predisposta dal professionista estemo si procederà con ripristini. E’ in fase di assegnazione l’ordine per stata conservazione rak e reti gas. OPM studio di fattibilità per via di esodo quando i CP sono a parcheggio in zona antiuragano; emissione ordine per la messa in sicurezza della torre piezometrica acqua potabile TNA1, già delimitata con transenne; piano manutenzioni torri area PGT in corso di esecuzione. Rifacimento strutturale cabine compressori, già fatta messa in sicurezza provvisoria da definire ripristino definitivo; Tank 90 basamento è in corso.

(leggi l’articolo sulla prima riunione della task force https://www.corriereditaranto.it/2019/07/19/ex-ilva-il-porto-e-fuori-uso-in-aiuto-lauthority/)

Per quanto riguarda infine il tema mezzi (autovetture, furgoni, etc.), l’azienda fornirà nel dettaglio il programma di approvvigionamento già in corso entro la prima decade di settembre. L’azienda ha annunciato l’acquisto di una autoambulanza di soccorso per sostituzione del parco a disposizione.

Le parti, nel corso degli incontri di Task Force, si sono date atto reciprocamente che un approccio collaborativo e costruttivo deve essere posto a\la base di un sistemia di relazioni sindacali efficace, trasparente e proattivo – si legge nella conclusione del verbale -. In tale ottica rimangono ferme le disponibilità  aziendali comunicate ille RR.SS.UU. nel corso della presente riunione e non verbalizzate all’interno dei verbali sottoscritti.Le Parti si incontreranno entro la fine dell’anno in seduta plenaria per monitorare lo stato di avanzamento dei lavori avviati dalla Task Force“.

Condividi:
Share
Gianmario Leone, nato a Taranto il 2/1/1981, laureato in Filosofia, docente di Storia e Filosofia, per 8 anni opinionista del quotidiano "TarantoOggi" nel settore, ambiente, politica, economia, cultura e sport, collaboratore e referente per la Puglia dal 2012 de "Il Manifesto" e del sito "Siderweb", collaboratore dal 2011 al 2015 del sito di informazione ambientale www.inchiostroverde.it. Ha collaborato nel corso degli anni anche con altre testate on line o periodici cartacei come 'Nota Bene' e 'LiberaMente' ed è un'opinionista di "Radio Onda Rossa" e "Radio Onda d'urto". Collabora con Radio Popolare Salento. Dal 2008 al 2012 ha lavorato per l'agenzia di stampa "Italiamedia". Ha contribuito alla realizzazione del lungometraggio 'Buongiorno Taranto' e al docufilm 'The italian dust'. Nel dicembre 2011 ha ottenuto il “Riconoscimento S.o.s. Taranto Chiama”, "per il suo impegno giornaliero d’indagine e approfondimento sui temi ambientali che riguardano la città". Nel febbraio del 2014 invece ha ottenuto il premio dei lettori nel "Premio Michele Frascaro, dedicato al giornalismo d’inchiesta", indetto dalle Manifatture Knos e patrocinato dall’Ordine Nazionale e Regionale dei Giornalisti , attribuito in base al voto on line, per la sua inchiesta sul progetto “Tempa Rossa” (Eni), che racchiudeva gli articoli scritti tra il 2011 e il 2012.

Commenta

  • (non verrà pubblicata)