Ex Ilva, fumo nero da AFO4. L’azienda: “Marcia irregolare materiali”

 

L'evento ha suscitato nuove polemiche in città
pubblicato il 25 Luglio 2019, 10:38
50 secs

Un denso fumo nero si è sprigionato ieri pomeriggio durante il funzionamento dell’Afo 4 dello stabilimento siderurgico ArcelorMittal di Taranto a causa di una marcia irregolare dei materiali che ha determinato l’apertura automatica delle valvole bleeder. L’azienda ha spiegato che è scattato “il normale e corretto funzionamento dei dispositivi di sicurezza. Il bleeder è una valvola di sicurezza che deve essere posta alla sommità dell’altoforno di ogni stabilimento siderurgico. La valvola si apre in automatico in caso di necessità. L’evento non ha comportato danni a persone o cose“. Foto e video dei fumi sono stati pubblicati sui social da ambientalisti, cittadini e rappresentanti sindacali.

Condividi:
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)