Ex Ilva, quarta riunione della task force ArcelorMittal-sindacati

 

Oggi presso la direzione aziendale si è affrontato il tema inerente la situazione del reparto Treno Nastri
pubblicato il 24 Luglio 2019, 18:45
2 mins

E’ tornata a riunirsi quest’oggi presso la direzione dello stabilimento ArcelorMittal Italia di Taranto, per la quarta riunione in programma, la task force composta da tecnici ArcelorMittal e dalle Rsu-Rls firmatarie dell’intesa ministeriale del 15 luglio. Nel corso dell’incontro odierno, l’azienda ha illustrato nel dettaglio i Piani di manutenzione (OPEX e CAPEX) dell’area Treno Nastri da un punto di vista tecnico e progettuale e le migliorie sia sotto il profilo ambientale che sotto il profilo della sicurezza e salute nei luoghi di lavoro, realizzate anche nel corso delle fermate per manutenzione straordinaria.

Durante la riunione sono state fornite informazioni relative agli impianti oggetto di revamping (come i Forni a longheroni del TNA2, macchine rettificatrici del TOC), alle migliorie impiantistiche (cabine carriponte del DER2) e demolizioni (pulpito sfornamento).

In relazione alle segnalazioni emerse e discusse nel corso della riunione si è proceduto ad una illustrazione dei progetti già messi in esecuzione. Ovvero il rifacimento del tetto zona Aspi del Tna1 (Treno Nastri) le cui attività inizieranno nel corso del mese di agosto; relativamente ai solai, per la zona sistemi idraulici, l’azienda fornirà un cronoprogramma lavori a valle delle verifiche tecniche che saranno realizzate nel corso delle prossime settimane. In previsione anche il controllo strutturale dei capannoni, zone finitore, e la sostituzione quadri 10.000 W, oltre al rifacimento del pulpito DBS1, controllo flessibili ed aggiunta sistemi anti frusta. Relativamente alle vasche di decantazione, le parti hanno deciso di procedere, preliminarmente, ad una verifica tecnica della qualità dell’aria. A valle di tali risultanze verrà fornito il cronoprogamma di intervento della pulizia vasche. Nel verbale dell’incontro si legge che la vasca n.8 è ad oggi ferma per le propedeutiche attività di pulizia. Le parti hanno convenuto di incontrarsi nella seconda decade di agosto per fare il punto della situazione. Infine, si avvierà uno studio di fattibilità relativo alla sala motori TNAl, sistema di raffreddamento.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2019/07/24/terza-riunone-task-force-arcelormittal-sindacati-il-punto/)

 

Condividi:
Gianmario Leone, nato a Taranto il 2/1/1981, laureato in Filosofia, docente di Storia e Filosofia, per 8 anni opinionista del quotidiano "TarantoOggi" nel settore, ambiente, politica, economia, cultura e sport, collaboratore e referente per la Puglia dal 2012 de "Il Manifesto" e del sito "Siderweb", collaboratore dal 2011 al 2015 del sito di informazione ambientale www.inchiostroverde.it. Ha collaborato nel corso degli anni anche con altre testate on line o periodici cartacei come 'Nota Bene' e 'LiberaMente' ed è un'opinionista di "Radio Onda Rossa" e "Radio Onda d'urto". Collabora con Radio Popolare Salento. Dal 2008 al 2012 ha lavorato per l'agenzia di stampa "Italiamedia". Ha contribuito alla realizzazione del lungometraggio 'Buongiorno Taranto' e al docufilm 'The italian dust'. Nel dicembre 2011 ha ottenuto il “Riconoscimento S.o.s. Taranto Chiama”, "per il suo impegno giornaliero d’indagine e approfondimento sui temi ambientali che riguardano la città". Nel febbraio del 2014 invece ha ottenuto il premio dei lettori nel "Premio Michele Frascaro, dedicato al giornalismo d’inchiesta", indetto dalle Manifatture Knos e patrocinato dall’Ordine Nazionale e Regionale dei Giornalisti , attribuito in base al voto on line, per la sua inchiesta sul progetto “Tempa Rossa” (Eni), che racchiudeva gli articoli scritti tra il 2011 e il 2012.

Commenta

  • (non verrà pubblicata)