Rifiuti, Franzoso: “Bluff differenziata: a Manduria l’organico finisce in discarica”

 

Il consigliere regionale scrive al direttore dell'Ager, Grandaliano. "Basta con i rifiuti di Brindisi nell'impianto tarantino"
pubblicato il 24 Luglio 2019, 16:56
3 mins

Il grande bluff della differenziata in Puglia, in questi giorni, passa dalla discarica di Manduria. Circa cinquanta tonnellate al giorno di rifiuto organico (Forsu), prodotto in provincia di Brindisi, vengono smaltite nella discarica “Manduria Ambiente” insieme al resto dell’indifferenziata. Su ordine di Michele Emiliano e del suo braccio armato, Gianfranco Grandaliano capo di Ager Puglia”. Lo dichiara Francesca Franzoso, consigliere regionale di Forza italia, a seguito di un sopralluogo, stamattina, nell’impianto Manduria Ambiente. 

Dal sopralluogo a Manduria – prosegue Franzoso – è emerso il grande spreco della differenziata, che Emiliano trasforma da risorsa in costo. In sostanza i rifiuti differenziati finiscono in discarica allo stesso prezzo dell’indifferenziata, perché non ci sono abbastanza impianti, sia di compostaggio che termovalorizzatori. Oltre che uno spreco un bluff, così non ha senso fare la differenziata: non si producono risparmi per i cittadini e non si fa veramente ecologia. Il problema – conclude Franzoso – è che Emiliano anzichè costruire termovalorizzatori moderni e chiudere il ciclo dei rifiuti, ha deciso di governare la Regione trasformando la Puglia in una terra di discariche. Ringrazio il personale responsabile della discarica per la disponibilità dimostrata nel garantire il sopralluogo all’interno dell’impianto”.

Stop rifiuti provenienti da Brindisi, nella discarica di Manduria. La cittadina messapica non può continuare ad essere la pattumiera di Puglia. Grandaliano si attivi per garantire, come fatto al sindaco di Ugento, che quella appena emanata con scadenza 27 luglio, sarà l’ultima ordinanza di conferimento straordinario dal brindisino verso l’impianto Manduria”.  È, in sintesi, il contenuto della lettera inviata da Francesca Franzoso, consigliere regionale di Forza Italia, al direttore di Ager Puglia, Gianfanco Grandaliano. Una richiesta, quella di Franzoso, che supplisce la temporanea assenza, a Manduria, di una amministrazione comunale in carica. In assenza di un sindaco che tuteli gli interessi del territorio contro decisioni arbitrarie e calate dall’alto, né di una controparte politica comunale capace di dar voce alla proteste dei cittadini – prosegue Franzoso – ho deciso di interpellare personalmente il direttore dell’Agenzia. Mi auguro che Grandaliano fornisca ai manduriani le stesse rassicurazioni garantite ai nostri vicini di Ugento, mettendo fine ai conferimenti della frazione organica proveniente da fuori provincia. Grandaliano ed Emiliano non possono pensare di risolvere il caos rifiuti scaricandola interamente e a lungo su Manduria”.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)